14a Festa della Vendemmia- Pubblichiamo qui di seguito i Regolamenti delle Principali gare della ormai famosissima sagra che si svolge ogni anno a Casale di Carinola, giunta alla sua quattordicesima edizione e che anche quest'anno si snoda in due giornate la prima, sabato 28 settembre,  è quella caratterizzata da  gare fisiche avvincenti, vede

l'ormai classico e divertentissimo "Palio delle Botti" con inizio alle 17,30 e poi subito dopo nella stessa serata la gara di "Tiro alla fune" che lo scorso anno vide tra i protagonosti giunti in finale dei giovani di Casanova di Carinola e tra questi il giovane assessore Francesco Di Spirito. Domenica 29 Settembre invece sarà altrettanto bella e interessante: c'è l'allestimento della vigna in piazzetta con vendemmia, spillatura, ragazzi che recitano proverbi e aneddotu del mondo contadino, stands gastronomici , portoni aperti e vino a gogò! ° ATTENZIONE IL TERMINE PER LE ADESIONI SCADE IL 25 SETTEMBRE!!!

6°Palio delle Botti Regolamento Generale 1) L’Associazione Socio Culturale “Festa della Vendemmia” istituisce ed organizza il Palio rionale “Corsa con le botti” denominato “Palio delle Botti” 2) La manifestazione è parte integrante della “Festa della Vendemmia” per cui si terrà in occasione della celebrazione della suddetta “Festa”. 3) Ogni rione, in cui è suddiviso il territorio, fornirà una squadra di spingitori che dovrà essere composta da un minimo di due ad un massimo di quattro persone. I componenti la squadra, oltre ad appartenere al rione stesso possono essere anche di altri rioni o addirittura di altri paesi. 4) L’intera gara si articolerà in più fasi e per ogni batteria sia eliminatoria che finale la squadra sarà formata da due spingitori e gli stessi potranno essere sostituiti tra una batteria e l’altra. 5) Il Palio consiste nel far rotolare la botte lungo un percorso stabilito dal Comitato, con partenza dalla “piazzetta”, arrivo a piazza Monumento, giro intorno ad un ostacolo e ritorno alla “piazzetta”. Lungo il percorso ci saranno degli ostacoli da superare con delle penalità, si aggiudica la gara chi avrà impiegato meno tempo, dopo il computo delle eventuali penalità. 6) Durante la gara, a salvaguardia di eventuali danni alle mani, gli spingitori sono obbligati ad indossare guanti di cuoio. 7) La manifestazione si articola in più fasi nel seguente modo: In seguito al sorteggio saranno effettuati gli abbinamenti e si costituiranno le batterie eliminatorie. Passeranno al turno successivo le vincitrici di ogni batteria, dopo il calcolo del tempo impiegato = ( Tempo impiegato meno eventuali penalità sugli ostacoli) 8) La gara finale, con aggiudicazione del Palio, sarà disputata dalle due contrade vincitrici delle fasi eliminatorie. 9) Durante le gare, ( qualificazioni e finale) la botte non dovrà essere lasciata mai libera, almeno uno dei due spingitori dovrà guidarla, lasciare libera la botte per un periodo superiore a quello fisiologico di manovra comporta delle penalità ed in caso di particolare disattenzione nella conduzione della stessa, la squalifica immediata. Variazioni di percorso repentine, mirate ad intralciare il regolare cammino di chi segue, sarà penalizzato con la retrocessione. Lungo il percorso saranno presenti dei Commissari che sorveglieranno il regolare svolgimento della gara il cui giudizio è inappellabile. 10) Premi in Palio: Per il Rione: Il premio della manifestazione sarà il “PALIO” più la COPPA. Il Palio consiste in uno scudo di stoffa con l’indicazione della manifestazione, che sarà custodito, per un anno intero dal Rione vincitore e sarà rimesso in gioco l’anno seguente. La Coppa consiste nel “quartarone” che sarà assegnato definitivamente al rione vincitore della gara. Per gli spingitori che compongono la squadra vincitrice il premio consiste in una fornitura di prodotti enogastronomici pari al valore di €. 300,00 per il primo classificato REGOLAMENTO di PARTECIPAZIONE AL “PALIO” -Per partecipare al Palio è necessario effettuare l’iscrizione presso i componenti del Comitato indicati nel volantino: Andolfi Mario 333-3989805 Donato Iannotta 320-0218260. Antonio Torrico 329-8416249 Giacomo Ruosi 333-6633326 -Ogni concorrente è libero di effettuare l’iscrizione di una squadra già formata e magari già affiatata (composta da un minimo di due persone ad un massimo di quattro), oppure in alternativa può effettuare una iscrizione singola nel qual caso sarà il Comitato- mediante sorteggio- ad abbinare le iscrizioni singole e formare le squadre. -Considerato che la manifestazione del Palio delle Botti- nell’ambito della “Festa della Vendemmia” – suscita interesse, curiosità e partecipazione di un grande pubblico, non solo locale, anche grazie ai ricchi premi in palio, per meglio organizzare la manifestazione ed essere certi della partecipazione degli aderenti, all’atto dell’iscrizione ( singola o di una squadra già formata) dovrà essere versato un impegno di partecipazione (una cauzione) pari a € 10 a persona di cui il Comitato rilascerà ricevuta e che sarà restituito dopo la partecipazione alle gare. -Ogni squadra, qualora non fosse già iscritta per concorrere per un quartiere specifico, sarà abbinata mediante sorteggio ad un quartiere e ne difenderà le sorti durante le gare. -Qualora le iscrizioni delle squadre saranno superiori al numero dei quartieri ( sette + la squadra del “Comitato”, quindi otto in totale), si provvederà con delle batterie eliminatorie, secondo le norme e regole descritte nel Regolamento Generale a ridurre il numero delle squadre fino al numero di otto. Comunque la partecipazione alle gare è garantita a tutti gli iscritti. -A tutti i partecipanti il Comitato fornirà una maglia con la scritta “Festa della Vendemmia” – “Palio delle Botti”, (che sarà restituita a fine gara), mentre per i guanti protettivi provvederà personalmente ogni partecipante, anche in funzione della grandezza delle proprie mani. -Si chiarisce infine che il “Palio delle Botti”, indipendentemente dal campanilismo e dall’entusiasmo che suscita, è comunque un gioco e come tale va interpretato, per cui durante le gare vanno rispettate le regole stabilite ed il rispetto per gli avversari. - Per ogni altro chiarimento o dubbio contattare i responsabili del “Comitato” sopra citati. REGOLAMENTO di PARTECIPAZIONE AL “Tiro alla fune” -Per partecipare alla gara del tiro alla fune valgono le stesse modalità d’iscrizione sopra descritte e cioè ogni concorrente è libero di effettuare l’iscrizione di una squadra già formata e magari già affiatata (composta da almeno quattro persone), oppure in alternativa può effettuare una iscrizione singola nel qual caso sarà il Comitato- mediante sorteggio- ad abbinare le iscrizioni singole e formare le squadre. -Considerato che le squadre non saranno abbinate ai rioni, non ci sono limiti per le iscrizioni e tutte le squadre parteciperanno fin dall’inizio alle gare per conquistare la vittoria finale - La manifestazione si articola in più fasi nel seguente modo: In seguito al sorteggio saranno effettuati gli abbinamenti e si costituiranno le batterie eliminatorie. Passeranno al turno successivo le vincitrici di ogni batteria. Ci sarà un ulteriore sorteggio di abbinamento delle squadre e con la stessa modalità di eliminazione si arriverà alla finale che sarà disputata dalle due squadre rimaste in gara. -PREMIO per il “TIRO ALLA FUNE” La squadra che arriverà in finale e si aggiudicherà la vittoria finale avrà in premio una fornitura di prodotti enogastronomici pari al valore di €. 100,00 -Come già specificato sopra nel regolamento del “Palio” anche la manifestazione del “tiro alla fune” ha destato tanto entusiasmo e partecipazione da parte dei concorrenti e del pubblico per cui per meglio organizzare la manifestazione ed essere certi della partecipazione degli aderenti, all’atto dell’iscrizione ( singola o di una squadra già formata) dovrà essere versato un impegno di partecipazione (una cauzione) pari a € 10 a persona di cui il Comitato rilascerà ricevuta e che sarà restituito dopo la partecipazione alle gare. -Le regole per un corretto svolgimento delle gare saranno quelle di seguito elencate: REGOLE DEL GIOCO Ogni squadra di tiratori è composta da 4 membri che tireranno dall'inizio di una gara. La gara si considera iniziata quando le squadre sono nella posizione di tiro sotto la diretta supervisione del giudice di gara; Ogni squadra può disporre di una riserva che potrà essere utilizzata per sostituire uno qualsiasi dei tiratori della squadra. La sostituzione può avvenire solo una volta e può essere fatta per ragioni tattiche o per infortunio. La riserva deve essere autorizzata dal giudice di gara; Nel caso di un nuovo infortunio la squadra può continuare a gareggiare con soli 3 tiratori. La squadra che rimane con meno di 3 tiratori non può continuare la gara stessa; Ogni squadra può avere un proprio allenatore che diriga le tirate; La corda avrà una marcatura con dei nastri adesivi che saranno fissati in modo tale che il giudice possa regolarli se la corda si allunghi o si stringa. I nastri o marcatura saranno posti 1 al centro della corda, 2 a quattro metri dal centro in entrambi i lati e 2 a cinque metri dal centro in entrambi i lati. I nastri devono essere di tre colori diversi; L'area di tiro deve essere piana, con una linea al centro del terreno di gara. All'inizio della gara il primo tiratore afferrerà la corda il più vicino possibile alla marcatura. La corda non potrà essere passata attraverso nessuna parte del corpo; Ogni giocatore deve tenere la corda con entrambe le mani con le palme rivolte verso l'alto e la corda passerà tra il corpo e la parte superiore del braccio dello stesso tiratore. Ogni altra presa che ostacoli il libero movimento della corda è infrazione alle regole; Durante la gara non è ammesso compiere queste infrazioni: sitting (sedersi), leaning (toccare il terreno con parti del corpo all'infuori dei piedi), locking (ostacolare il movimento libero della corda con tenute non regolamentari), grip (utilizzo di prese diverse da quelle ammesse), propping (tenere la corda in posizione diversa da quanto richiesto dalla norma), position (sedersi su un piede o su un arto e non stendere i piedi in avanti), climbing (arrotolare la corda alle mani), rowing (sedersi sul terreno mentre i piedi si muovono all'indietro), anchor (il capocorda assume posizioni diverse dalla norma), trainer (se l'allenatore parla con la squadra mentre sta tirando), inactivity (viene decretato nel caso in cui le due squadre si impegnano senza successo ottenendo uno stallo), foothold (quando un tiratore predispone la presa sul terreno di gara prima che sia dato il comando di partenza); Una squadra si deve considerare squalificata quando riceve due avvisi di infrazioni nel corso di una stessa tirata. E' infrazione anche se un tiratore offende; Una tirata dura in media tre minuti (o comunque decisa dai giudici all’inizio della competizione); Viene concesso un ragionevole tempo di riposo tra le due tirate che non può superare i 6 minuti massimi; Prima di iniziare la gara si procederà con sorteggio alla scelta del campo. Dopo la prima tirata le squadre cambieranno lato. Se fosse necessaria una terza tirata, per sorteggio verrà deciso il lato del campo;(qualora si decidesse al momento delle gare e con il consenso di tutte le squadre di effettuare le tirate in più volte) Vince una tirata la squadra che avrà tirato per prima uno dei lati marcati oltre la linea di centro segnata sul terreno, oppure per squalifica della squadra avversaria; I giudici per ogni incontro sono tre: un giudice capo e due giudici laterali. Il giudice in carica nel dare un avviso lo indicherà con il comune codice dei segnali nominando la squadra e aggiungendo "primo avviso" e "ultimo avviso". La decisione del giudice o dei giudici sarà finale e per sempre; I giudici laterali agiranno tutte le volte sotto la direzione del giudice in carica, durante le tirate prenderanno posto sul lato opposto al giudice in carica e segnaleranno le opportune infrazioni usando i segnali codificati; Il termine di una tirata sarà segnalata dal giudice in carica con un fischio e puntando la mano verso la squadra vincente. Auguriamo a tutti un buon divertimento. Il Comitato Popolare Organizzatore Il Presidente Mario Andolfi


Percorso

CHI E' ONLINE

Abbiamo 170 visitatori e nessun utente online

 

 

Statistiche Sito

Utenti
68
Articoli
6863
Visite agli articoli
10661412

GDPR e EU e-Privacy