convento telaSogno o son desto? Questo il primo interrogativo comparso nella mia mente, appena ho ammirato il Convento di S.Francesco a Casanova di Carinola, restaurato! Poi, avrei voluto recitare l'Addio Monti...di manzoniana memoria, ma al contrario, una sorta, se si può dire, di benritrovati monti, anzi benritrovato convento... ed invece ho fatto, più prosaicamente, una piacevole chiacchierata con Padre Giovanni Siciliano, ottimo custode, ormai da oltre vent'anni,  di questo tesoro del nostro comune ritornato, grazie al restauro, ormai quasi ultimato, manca solo la scala esterna,che sarà completa in due mesi! Entro nel chiostro,che, come sappiamo e come è scritto nella maiolica a sinistra dell'ingresso, è del 1200, l'epoca del Santo! Noto subito che la base quadrangolare delle colonne del chiostro sono state restaurate, come tutte le pareti e non solo!

convento san francesco



Image
Chiostro
Image
Il convento
Image
Cappella

Image

Image
Finestre celle dei frati

Vi sono affreschi sulle pareti del passetto quadrangolare e fiori e piante bellissime al centro! Durante una messa, celebrata nel refettorio, dov'è temporaneamente allocato l'altare, ed ammiro lo splendido affresco quattrocentesco, dove,  alla figura centrale del Cristo sul Calvario, fanno da ali, a sinistra, il potere temporale raffigurato da un castello che ricorda il Maschio Angioino e quindi Alfonso d'Aragona, e a destra, si presume, visto che è rovinato da questa parte,quello spirituale, ancora a sinistra il Santo con altri frati d'Eccellenza, tra cui San Benedetto, Vescovi e Papi, e destra le Sorelle guidate da S.Chiara, vicine a Gesù Maria e le Pie Donne! Nella stanza antistante il refettorio ammiro il grandioso PRESEPE allestito tutto l'anno, illuminato e funzionante, Presepe che è senza dubbio il più bello tra quelli visti dal sottoscritto! Poi finalmente entro nel tesoro ritrovato:la chiesa, all'interno completamente restaurata! Bisogna vederla per sentire quell'impressione di infinito e di liberazione che solo un tempio come questo può dare! I lavori hanno dato alla luce parti della chiesa completamente sconosciute, come il magnifico soffitto a mattoni e a crociera dell'abside! Guardo all'insù: è stupefacente questo soffitto! Gli stessi affreschi ed ogni parte già nota assume un diverso aspetto, entrambe le vavate laterali appaiono diverse dopo il restauro! Scoperte numerose fosse comuni, con scheletri risalenti, probabilmente, come quelli scoperti innanzi al Duomo di Carinola, al diciassettesimo secolo, questi però,hanno avuto miglio sorte, protetti da uno spesso cristallo sono visibili! Dovrete comunque  visitarla per dare un giudizio  o condividere il mio! Non bastano le foto che,scattate in abbondanza, potrete visionare nell'album appositamente creato in questo sito! Da ultimo il portone d'ingresso in  legno anche questo pezzo durante i lavori di restauro ha dato alla luce una novità: una data 1891, data che contradice quanto scritto finora circa la chiusura del Convento nel 1861 e riapertura nel 1948! Studieremo di più e vi faremo sapere! Comunque, se volete, vedere il convento, chiamate prima  Padre Giovanni SICILIANO, unico frate del convento, potrà guidarvi alla scoperta di questo tesoro il suo telefonino è 3358161948 !


Percorso

Abbiamo 225 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy