CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

EVENTI E COSTUMI

SILVIO ATTILIO E MICHELE UN TRITTICO DA NON PERDERE

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Quale migliore interprete dell'umorismo pirandelliano di Silvio ROTUNNO catapultatosi con  tanta naturalezza dalla seriosa atmosfera delle aule scolastiche dell'Istituto Comprensivo Campo Falerno, dove per una vita ha insegnato

italiano a tanti carinolesi, alle tavole delle scene teatrali della Compagnia Teatrale A SCARPASCIOTA , dove veste i panni del guitto da quasi venti anni insieme a quel mago dal "multiforme ingegno" che risponde al nome di Attilio TROIANIELLO.  Alla fine della sua intervista Silvio ROTUNNO dirà "Se dopo le due serate di cultura che proporremo avremo convinto un carinolese, uno solo, a leggere il libro, avremo centrato l'obiettivo!" Sono due infatti le serate di Agosto nelle quali bisogna mettere da parte ogni impegno e andarli ad applaudire: il 13 ed il 16, la prima, quella del 13 a CASANOVA di CARINOLA, nel giardino, usiamo un eufemismo per non definirlo quello che è, uno spiazzo all'aperto retrostante l'edificio scolastico elementare di questa frazione, qui ci sarà alle 21.00 la rappresentazione teatrale de LA PATENTE di Luigi PIRANDELLO,  il 16 AGOSTO invece alle ore 19,00 a Palazzo NOVELLI ci sarà un omaggio allo scrittore-poeta di CASALE DI CARINOLA Michele LEPORE dal titolo LUPI SOLITARI . Lucio Di LORENZO che incontro per primo ha solo curato la parte grafica degli eventi. Poi sentiamo Attilio TROIANIELLO.Gli chiedo : 'E' un pezzo che non vi esibite, o sbaglio?' E lui:" L'anno scorso non abbiamo fatto niente ma due anni fa abbiamo replicato uno spettacolo che avevamo giàmesso in scena nel 95 la seconda rappresentazione della nostra storia "NON TI PAGO"  Fu  la Commissione Festeggiamenti di Casanova a chiederci la rappresentazione teatrale che poi invece che in occasione della Festa di Maggio, poichè alla data prevista le condizioni atmosferiche furono inclementi, pioveva, l'abbiamo fatta in occasione della festa di S.Pietro poi visto che l'avevamo pronto, abbiamo replicato lo stesso spettacolo ad Agosto. Sono con quest'anno venti gli anni che lavoriamo!" Lo interrompo:"E lavorate gratis!" E lui: "Ci basiamo sulle offerte volontarie che ci fanno gli spettatori in occasione delle rappresentazioni. Abbiamo scelto da qualche anno di non chiedere più contributi all'Amministrazione Comunale consci delle difficoltà in cui si dibatte la cultura a livello nazionale ed anche a livello locale, abbiamo scelto questa linea di condotta. Per la verità contributi per il passato li abbiamo avuti anche in occasione della pubblicazione del Libro CE STEVA NA VOTA e l'assessore alla cultura era l'assessore esterno avv. Paola DI COSOLA, l'amministrazione allora ci aiutò molto, riuscimmo ad avere un bel contributo ma ora per non gravare sul bilancio teniamo questa  linea."Parlami ora delle due serate di cultura del 13 e del 16 agosto, entrambe curate da LA SCARPASCIOTA. E lui: "Il 13 Agosto qui a CASANOVA dalle 21,00 c'è una serata dedicata a PIRANDELLO, sono giusto ottanta anni che gli venne conferito il premio NOBEL e proprio per lui abbiamo voluto per la prima volta rappresentare qualcosa di completamente diverso rispetto a prima. "Per la prima volta niente teatro napoletano. Sei tu il regista anche stavolta?Risponde: "No ci avvicendiamo : chi nell'ambito della compagnia propone di fare qualcosa si occupa anche della regia ovviamente per quanto riguarda la parte tecnica diamo tutti una mano ma della regia si occupa sempre una persona o al massimo due e di solito chi lo propone si occupa della regia.In questa occasione sono io. Nella serata dedicata a PIRANDELLO proponiamo due novelle brevi da Novelle per un anno di Pirandello. Una lettura a più voci, cioè tutti i componenti della compagnia teatrale!Leggiamo "PRIMA NOTTE" e leggiamo "LA GIARA" dopodichè diamo la rappresentazione teatrale di un atto unico"LA PATENTE" . Abbiamo fatto questa scelta per dare un segnale diverso, per cambiare un poco, per far apprezzare alla gente il teatro anche non dialettale napoletano. I ruoli? E' presto detto:Marranca, l'usciere del tribunale lo interpreta Francesco PALAZZO, il genero di Luigi NAVE, (l'ultimo Presidente del Gruppo Folkloristico A'CETTA, che non esiste più, come sentiremo da Silvio ROTUNNO nella video intervista che pubblico qui sotto, speriamo risorga presto!n.d.r.) il Giudice D'Andrea lo interpreta Silvio ROTUNNO, Rosinella, la figlia di Rosario Chiarcaro che sarebbe lo iettatore, la interpreta Assuntina DE RUOSI, i tre avvocati saranno Mariano FERRARO, Antonio DI DONATO, il figlio di Maria Luigia e Pasquale DI DONATO,e Giuseppe ROTUNNO ed infine Rosario CHIARCARO lo interpreta Silvio DIANA . Questo per quanto riguarda le letture saranno gli stessi protagonisti.La parte fonica sarà curata da Fabio SCIAUDONE." E per la serata del 16 AGOSTO alle 19,00 a Palazzo Novelli?Risponde:"Michele LEPORE è amico mio e di Silvio e non è solo perchè è il fiore all'occhiello della cultura carinolese!" Ma lui ci sarà?Lo interrompo."Certo non lo facciamo "a sua insaputa"! E qui scoppiamo a ridere in modo affettuoso. Aggiungo che  per LUPI SOLITARI ed altro ci saranno interventi di Nicola AURILIO e di Pasquale STANZIALE e i lettori saranno Elvira FRANCO, Silvio ROTUNNO ed Attilio TROIANIELLO. Coordinerà Rita MORELLI. Intanto Silvio ROTUNNO è arrivato e quello che dirà il prof-attore potrete ascoltarlo e vederlo direttamente dal filmato.Attilio, Michele e Silvio, un trittico, insieme a tutti gli altri, un mosaico da non perdere, dovrete esserci tutti!!!

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - TURISMO - EVENTI E COSTUMI - SILVIO ATTILIO E MICHELE UN TRITTICO DA NON PERDERE