benitez33Io credo che su Rafa Benitez, a Napoli, si siano create delle fazioni da "Guelfi e Ghibellini".
L'uomo non si discute. Pochi hanno abbracciato la "causa Napoli" così come ha fatto lui. Ha amato (e probabilmente ama) la nostra città come pochi tecnici hanno fatto.


Tuttavia è innegabile che il suo "fondamentalismo tattico", il suo modo di giocare infischiandosene del materiale umano a disposizione e, in fondo, snobbando l'avversario gli (ci) sono costati cari. 
L'incapacità (manifesta) di esaltare le potenzialità a disposizione gli hanno creato non pochi nemici all'interno dello spogliatoio. A Napoli come a Madrid.
Rafa ha goduto di un credito pressoché illimitato, dopo quella notte di Istanbul. Un credito unito ad un procuratore che gli hanno permesso di campare di rendita per dieci lunghi anni e che gli hanno aperto le porte del "paradiso/inferno" merengue.
Ha fallito. Senza se e senza ma.
Ricominci da zero e dimostri che lo spirito del "sin prisa pero sin pausa" non è soltanto una frase ad effetto. Ne saremmo tutti contenti.


Percorso

Abbiamo 229 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

Condividi con chi vuoi...

EVENTI

pisacane.jpg