CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

CALCIO NAPOLI

JUVENTUS: LA SOLITA STORIA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

calcio corrottoIeri pomeriggio mi stavo godendo da sportivo (non da tifoso) lo spettacolo di una fantastica Roma, a Torino in casa della Juve. La stessa Roma che aveva dato lezioni di calcio in Champions League in quel di Manchester (sponda City). Poi l'arbitro Rocchi ha deciso di rovinare tutto con le solite "sviste arbitrali". A questo punto non mi restava che esercitare il mio "potere decisionale" e 

  dar fine a quello scempio che si stava perpetrando nello Juventus Stadium cambiando semplicemente canale.


Cosa resta di quella partita? Quasi nulla. Tutto inutile. Inutili le galoppate inarrestabili di Jervinho, inutile il genio di Totti, inutile la bravura di Garcia. Tutto buttato nel cestino. Tutto (ripeto) inutile.

Ha ragione il tecnico francese quando parla (su Twitter) di partita che fà male al calcio italiano. Ha ragione Francesco Totti a parlare di Juve che vince sempre così. Ha meno ragione la moglie di Andrea Agnelli che, chiaramente stizzita dalle affermazioni del capitano giallorosso, lo invita ad andare a giocare da un'altra parte. Hanno meno ragione i giornalisti (prezzolati?) delle pay tv (e non solo) a difendere l'indifendibile solo per non scontentare gli abbonati bianconeri (e gli altri?). L'integrità morale del giornalista? Quella può anche andare a farsi friggere. 

Mi chiedo che senso abbia, per l'italo-americano Pallotta (e non soltanto per lui ndr) investire tanti milioni nel progetto Roma, costruendo una signora squadra, fortissima in tutti i reparti, progettando di costruire uno stadio tutto suo, di fronte a tanti e tali scempi. Vogliamo ancora fingerci meravigliati del perché i grandi investitori (tranne appunto poche eccezioni) girano al largo dal calcio italiano? Vogliamo davvero fingere di non sapere? Vogliamo ancora credere alla befana e pensare che i campionati di Serie A si vincono sul campo e che davvero vince chi merita? Bene. Facciamolo pure.

Vogliamo "crocefiggere" l'arbitro Rocchi? Bene. Benissimo. Ma sappiamo tutti che il marcio del calcio italiano non alberga nella trita e ritrita "sudditanza psicologica" dei direttori di gara nostrani.

Il marcio è altrove.

Ad maiora.

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - SPORT - CALCIO NAPOLI - JUVENTUS: LA SOLITA STORIA