Ho atteso pazientemente la mezzanotte, poi ho pensato di registrarlo il quarto di finale della coppa america del centenario tra Argentina e Venezuela. "Me la vedrò domattina-ho pensato-come al solito e con tutta calma!Tra parentesi ho sentito che stasera Higuain non giocherebbe dal principio!" Ma il dubbio si insinua nella mente:"E se poi gioca? E se gioca e segna?" Ormai

mancava meno di mezz'ora all'una! Stavolta invece di menar tardi per pubblicare articoli, voglio vedere almeno se gioca il Pipita e poi decido se andare a letto!" All'una precisa comincia la partita. Mi colpisce un cartellone gigante evidentemente di marca argentina che era costituita da tre gigantografie: La Prima era quella del ritratto di Maradona poi al centro c'era quello di Papa Bergoglio ed alla destra il ritratto di Messi!

argentiniAltro che Aguero, gioca lui il miglior giocatore del mondo del momento, non c'è Sarri, c'è il Tata Martino ma il Pipita è sempre il Pipita e con lui c'è nientepopodimeno che Lionel Messi preso a calcioni a ripetizione da Figuera che era appena rientrato da una squalifica tra l'indifferenza dell'arbitro e dei suoi collaboratori ma ciononostante riesce a fare un assist dalla destra e da una considerevole distanza al Pipita che al volo e cadendo insacca alla destra del portiere Venezuelano e siamo a meno di dieci minuti dall'inizio(8' p.t.). Non basta perchè raddoppia poco (29')dopo e sempre il Pipita. "Si attendeva il suo acuto-dice il telecronista sky-ormai qualcuno metteva in discussione la sua maglia di titolare e faceva il nome di Aguero!" Ma lui più che un acuto ha fatto un'opera. . .d'arte. I Venezuelani non sono rimasti a dormire e ha risposto colpo su colpo. Ha avuto anche un rigore che avrebbe potuto riaprire la partita prima che finisse la prima parte della gara ma a Seijas , che non sappiamo perchè sia stato preferito a Rondon come rigorista, ha avuto la folle idea di sprecare il rigore calciando un "cucchiaio" che si è rivelato un vero e proprio regalo per Romero, il portiere argentino che aveva provocato il rigore atterrando in area l'attaccante venezuelano che avrebbe sicuramente segnato! Lo stesso Romero ha fatto parate bellissime durante tutto il primo tempo! Un primo tempo che è stato uno spettacolo indescrivibile, bellissimo! Poi il secondo tempo e al 14' ecco che arriva il gol di Lionel Messi che con questa fa 54 reti e quindi va in cima alla classifica di tutti i tempi della nazionale argentina, controllo di esterno e "tic" tra le gambe di Hernandez ed ecco la Pulce raggiunge Batistuta ma la media resta a suo favore avendole lui segnate in 77 partite e quindi con media di 0,70 mentre a Messi sono occorse 110 partite con una media invece a partita di 0,49 gol. Poi Rondon illude per un  minuto il Venezuela al 70' ma al 71' cioè un minuto dopo arriva il quarto gol di Lamela. Finisce 4-1 per l'Argentina. Ho l'impressione che presto accanto alle tre gigantografie dette prima se ne aggiungerà una quarta!


Percorso

Abbiamo 142 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

Condividi con chi vuoi...

{jssocials}

EVENTI

telethon.jpg