Bagno di folla senza precedenti stasera al Salone dei Quadri del municipio di Sessa Aurunca. Del resto lo stesso S.E. Mons.Orazio Francesco Piazza nel suo intervento

ha detto di non averlo mai visto tanto gremito e soprattutto gremito di gente molto "compatta e così intessamente partecipata . Insomma ci vuole un serio problema per smuoverci e metterci tutti insieme." Ha esordito S.E.Mons.Piazza.

moretta salvatore1Ad introdurre i lavori e tenere le fila ci ha pensato la Prof. Giulia Casella che è stata particolarmente dura nei confronti del Sindaco di Sessa Aurunca,  Silvio Sasso, per aver negato una sorta di esclusiva sulla lettera del Direttore Generale e sul contenuto degli allegati, preferendole la stampa alla quale il sindaco ha inviato i detti documenti lasciando piuttosto amareggiata la prof e di conseguenza l'Associazione Ospedale S.Rocco Bene Comune di cui la stessa prof è  punta di diamante!

Ad un certo punto la prof. Casella ha paragonato il sindaco Sasso al personaggio interpretato da Sordi nel film "Il Marchese del Grillo ed ha paragonato l'episodio del compasso cristinadiniego  a quello in cui il Marchese del Grillo dice: "Io sono io e tu non sei un c. . .!"

Puntuale, precisa, incalzante e piuttosto infuocata la replica del Sindaco Sasso fino al punto da ritenersi offeso dal paragone perchè "quello al quale il Marchese del Grillo diceva la famosa frase-dice Sasso- era il padre di un terrorista!"

Prima dell'intervento di Sasso c'erano stati quelli di tutti i sindaci presenti che hanno seguito l'intervento di S.E. Vescovo Piazza.

Erano presenti i consiglieri regionali  on.li Oliviero e Grimaldi ma c'erano diversi sindaci alcuni dei quali avevano portato anche la giunta come Falciano del Massico.

parterre salviamo sanroccoPer Carinola oltre alla vice sindaca Mazzucchi c'era anche l'assessore Antimo Marrese, la sindaca Cristina Compasso ha ricordato che era bambina quando nacque il nuovo ospedale S.Rocco ed ora non vuole certo che muoia, ha dato tulla la disponibilità come del resto tutti gli altri oratori che la seguiranno, per evitare che questo accada.

La prima chiamata a parlare è stata l'ultima arrivata in assemblea, la sindaca di Cellole Cristina Compasso, poi Gaetano Tessitore per Francolise, Erasmo Fava per Falciano del Massico, Elisa Mazzucchi per Carinola e Francesco Lavanga per Mondragone. ll manifesto che chiamava tutti all'assemblea del popolo di pubblico salviamo sroccoquella che una volta si chiamava USL 13 recitava "UNITI per SALVARE IL "SAN ROCCO".

Tessitore sindaco di Francolise ha detto che bisogna smetterla di essere catastrofisti e di dire che all'Ospedale di Sessa si muore e di parlar male di questo ospedale!

Elisa Mazzucchi addirittura ha chiuso l'intervento parlando di chiusura! Ottimista al massimo invece il Sindaco Sasso che non solo si è allineato a quella che ormai sembra essere la linea del PD del "tutto va ben" e quindi niente catastrofismi e niente masochismi, come del resto aveva detto lavanga interventoieri anche il Presidente De Luca a Falciano del Massico a proposito dei rifiuti ma ha assolutamente escluso che possa esservi una possibilità che l'ospedale S.Rocco di Sessa rischi la chiusura, tacciando implicitamente l'associazione "Ospedale S.Rocco Bene Comune" di catastrofismo.

Sasso ha anche sottolineato che dal 1°gennaio al 22 novembre 2018 sono stati ben 21.718 gli accessi nell'Ospedale S.Rocco,

Intanto , sia pure in terza fila, era seduto il Dott. Salvatore Moretta appena nominato nuovo Direttore Sanitario di Sessa Aurunca!

Chiaro che trattasi di una nomina di Direttore Sanitario temporaneo che anche se fatta con l'art.18 durerebbe appena un anno.

Molti pensano che la verità è che probabilmente se non fossero intervenute le Jene del celebre programma Mediaset chissà quanto sarebbe durata ancora quella sorta di "pax virgiliana", chiamiamola così usando un eufemismo, nella sanità della nostra provincia dove di concorsi, specie a Sessa Aurunca ma non solo a Sessa Aurunca, non se ne parla da tanto tempo .

"I Primari facenti funzione che ricevono l'indennità di 530 euro mensili solo se nominati ex art. 18 altrimenti non ricevono neppure quella!" Mi diceva uno di loro. "E allora di che parliamo: le cose sono cambiate da un pezzo quando se ne renderanno conto la sanità e la politica soprattutto!"

Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 739 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy