In data 16 ottobre 2018, nell'ambito di un'indagine diretta da questa Procura della Repubblica, ufficiali di P.G. della

banconote falseCompagnia Carabinieri di Capua, hanno dato esecuzione - in varie località del territorio nazionale - a un'ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dall'Ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti dì 8 persone, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e alla cessione, nel territorio nazionale ed estero, di banconote false.

Contestualmente all'esecuzione dei provvedimenti cautelari sopra indicati, i predetti ufficiali di P.G. - coadiuvati da alcuni agenti della Polizia Nazionale di Nanterre e Nancy (Francia), nonché, da personale di Europei - hanno, altresì, dato esecuzione a 5 Mandati di arresto Europeo (MAE), falsariemessi dal Giudice Istruttore del Tribunale Penale di Nancy (Francia), nei confronti di cittadini italiani.

Inoltre, sempre nell'ambito della medesima attività investigativa di carattere transnazionale, le forze di polizia francesi, con l'ausilio di alcuni militari del NORM della Compagnia dei Carabinieri di Capua, hanno eseguito, in territorio francese, 9 fermi di polizia, nei confronti di cittadini francesi.

L'articolata attività d'indagine - che ha consentito l'emissione dei suddetti 22 provvedimenti restrittivi - è stata svolta attraverso una pregnante collaborazione tra le autorità giudiziarie italiana e francese.

Invero, il 23 maggio 2018, presso la sede di EUROJUST all'Aja (Olanda), ai sensi e per gli effetti del D.L. 15 febbraio 2016, n. 34 (attuativo della decisione quadro 2002/464/GAI), è stato sottoscritto un accordo costitutivo di una Squadra Investigativa comune Italo/Francese (SIC), diretta dal Procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e dal Giudice Istruttore del Tribunale Penale di Nancy (Francia) e composta da sostituti procuratori italiani e francesi, nonché, da ufficiali del NORM della Compagnia dei Carabinieri di Capua e della Polizia Nazionale di Nanterre e, da ultimo, da funzionari di EUROPOL e del Servizio per la cooperazione Internazionale di Polizia intervenuta quale organo investigativo di raccordo.

Percorso

Abbiamo 882 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

matidia.jpg