CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

ASSEMBLEE E COMUNICATI

ANTICAMORRA DELLE PAROLE E L'ANTICAMORRA DEI FATTI

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Afragola, 24 giugno 2016 – «Questa è la differenza tra l'anticamorra delle parole  e l'anticamorra dei fatti: qui ad Afragola abbiamo scelto i fatti». Così il Sindaco, On. Domenico Tuccillo, ha annunciato la firma del primo affidamento di Beni confiscati alla criminalità organizzata realizzato ad Afragola sulla scorta di un Regolamento ad hoc approvato dall'Amministrazione tra i primi Comuni in Campania.
«Procediamo all'affidamento di oltre 100 mila metri quadrati di terreni confiscati e trasferiti al patrimonio comunale. A valorizzare questi spazi che lo Stato ha strappato ai clan saranno quattro diverse realtà associative che hanno risposto a un bando pubblico e sono state selezionate in base al valore sociale dei progetti di riutilizzo dei beni confiscati. Il nostro non è stato un percorso improvvisato, ma piuttosto un lavoro serio e approfondito cominciato con l'approvazione in consiglio comunale del Regolamento sui beni confiscati nel 2014, la pubblicazione di un bando pubblico aperto alle associazioni e organizzazioni no profit nel 2015 e l'assegnazione dei beni secondo procedure chiare e rigorose che trova coronamento oggi». In particolare, alla cooperativa sociale "Consorzio Terzo Settore" viene affidata la ex masseria Magliulo e del suo pescheto per la creazione di una fattoria della legalità da realizzare con la partecipazione di giovani e persone svantaggiate per la produzione di confetture; alla Associazione sportiva «Quintaessenza» un'area verde adiacente la ex masseria per la realizzazione di uno spazio attrezzato con un playground di giochi, una pista di atletica e un laghetto artificiale per la pesca sportiva; all'Associazione «Gruppo Scout» più di 2 mila metri quadrati di terreno adiacenti al parcheggio del Ikea per la creazione di una base scout a livello provinciale per la formazione e l'accampamento delle giovani reclute e infine alla Associazione «V.E.R. Centro Beta» un campo di addestramento della Protezione civile compreso di uno spazio ricreativo per bambini di oltre 2 mila metri quadrati alle spalle delle torri, nelle adiacenze del quartiere Salicelle.

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - NEWS PROVINCIA - ASSEMBLEE E COMUNICATI - ANTICAMORRA DELLE PAROLE E L'ANTICAMORRA DEI FATTI