CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

NEWS PROVINCIA

ESTREMO SALUTO AL MEDICO DI ROCCAMONFINA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Si è conclusa con un lungo applauso nella piazza antistante la chiesa di S.Maria Maggiore la vicenda terrena del Medico, con la M maiuscola, di Roccamonfina Andrea Maccarone. Altri applausi

 

all interno del tempio hanno salutato gli interventi del Prof.Petruccelli che ha ricordato quanto preziosa per il capoluogo e per tutte le frazioni è stata l opera di questo professionista che non ha smesso mai il camice che per lui era come la divisa di un soldato che non ha mai tradito la sua missione, del prof. Porreca, cardiochirurgo che ha ricordato quando tanti anni prima, venuto da Napoli in grave ritardo per le visite che periodicamente effettuava presso lo studio del dott.Maccarone, lo trovò chiuso ed il giorno seguente il Medico gli disse:Dottore il paziente merita rispetto! ed infine il nipote Fabrizio, commovente e commosso, parlando a nome di tutti gli altri ha ricordato i momenti belli trascorsi con lui, i suoi insegnamenti anche di fede e la tazzulella e cafè che prendevano insieme e che ora sarà costretto a prendere da solo, con la forza della fede che lui gli ha insegnato e immaginandolo lassù che con gli amici roccani si chiede quale motivo avrebbero tutti gli altri quaggiù per essere tristi! Infine un saluto breve anche dal nipote Carlo! Erano davvero tantissimi , direi tantissime, perchè le donne, soprattutto anziane, erano in stragrande maggioranza! La voce era una sola : nessuno ha mai fatto per questi pazienti quello che ha fatto questo medico, a disposizione di tutti ventiquattrore su ventiquattro. Anche di notte ! Me lo hanno detto in tanti, ma Pino Patrone, avvocato roccano, ha aggiunto che di conseguenza anche la moglie, colei che per settantadue anni gli è stata vicina, la dottoressa Maria , farmacista, era di conseguenza altrettanto disponibile se lui avesse avuto bisogno di medicinali per il paziente! Insomma un medico di altri tempi che terminato l ambulatorio faceva le domiciliari con la bicicletta quando il tempo era bello e con la vettura quando non lo era. Lui mi dava del voi ed io gli parlavo con il lei, precisava oggi il professore Porreca il cardiochirurgo che oggi ha scrito sul Mattino un pezzo da antologia sul medico con la bicicletta! Lo faceva anche con me quando mi narrava della sua gioventù, degli studi al liceo Nifo di Sessa Aurunca, dei suoi amici Armando Trabucco, medico speciale e di altri tempi anche lui, e di Carlo Macarone Palmieri, della sua eleganza e della sua non comune diligenza, raccontava come un nonno che narra le fiabe al nipotino, ma non erano fiabe. altroché fiabe: la deportazione, il viaggio sui merci e Dachau prima, la malattia ed il ritorno poi, soffermandosi sempre sulle difficoltà, i sacrifici e le sofferenze degli altri,i compagni di prigionia e quelle dei suoi amici d infanzia e compagni di scuola! Questo era il medico di Roccamonfina un altruista, un generoso ma anche un uomo felice e non voglio nascondervi che oggi pomeriggio in quella chiesa dove lui ormai non c era più perché, come ha detto il nipote, ci guardava da lassù, nel vedere quanto lo amassero tutti ma proprio tutti quelli che erano là, ho cercato di interpretare, forse senza riuscirci, cosa prova chi sa fare del bene e lo fa per tutta la vita!

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - NEWS PROVINCIA - ESTREMO SALUTO AL MEDICO DI ROCCAMONFINA