“Fonti giornalistiche informano del nuovo Cda della FARCOMnominato nell’assemblea di venerdì scorso. Nomine avvenutesenza uno straccio di trasparenza, senza alcun coinvolgimento della città, in assenza degli atti di indirizzo del

pagliaro giovanniConsiglio comunale e, soprattutto, in assenza di qualsiasi atto di designazionehttp://cloud.urbi.it/urbi/progs/urp/ur1ME002.sto?DB_NAME=n200850&StwEvent=101&OpenTree=18&Archivio=

Sul sito del Comune, al momento, non vi è alcun atto, alcuna informazione avente ad oggetto la nomina dei due rappresentanti del Comune nel Cda della società. L’AMBC è già intervenuta sulla FARCOM Spa, sulle anomalie avvenute in sede di ricognizione da parte del Consiglio comunale delle società ed enti partecipati (vi ricordate le <perle> dell’Esimia Segretaria comunale, valida per tutte le stagioni politiche?), ma soprattutto sulle tantissime anomalie che accompagnano questa società fin dalla sua costituzione e che ormai non possono più essere tollerate.

Ma, come è ormai acclarato, la dittatura della maggioranza consiliare e i diarchi Zannini e Pacifico continuano a tradire le promesse di cambiamento fatte in campagna elettorale ed a stracciare giorno dopo giorno il programma elettorale. Siamo di fronte a nomine partitocratiche e di parte, fatte per accontentare liste e/o candidati trombati.

Siamo al cospetto di nomine imposte al di fuori delle corrette procedure. Sconcerta che sulle incompatibilità pacchiane che da sempre accompagnano questa società, sottolineate dall’AMBC anche di recente, nessuno osi prendere posizione.

 

Sconcerta ancor di più che un Consiglio comunale possa continuare a subire, inerte, un tale comportamento e ad essere trattato, diciamolo pure, <a pesci in faccia>. L’AMBC, come ha avuto già modo di dire, non ama ricorrere ad altre istituzioni per far rispettare la legge e la correttezza delle procedure.

 

Ma, purtroppo, con questi signori non c’è nulla da fare: siamo di fronte a sfrontate sordità ed a strafottenti imposizioni.

Abbiamo a che fare con tanti <Marchesi del Grillo>! Per questo, nostro malgrado, nei prossimi giorni sulle anomalie di questa società e sulle responsabilità comunali cercheremo di informare l’ANAC e le altre istituzioni preposte.”

Percorso

Abbiamo 294 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

deontologia.jpg