In una affollata conferenza stampa di fine anno il sindaco di Mondragone, il dott. Virgilio PACIFICO, ha passato in rassegna i primi sei mesi della sua amministrazione  affrontata con piglio da condottiero di una squadra messa su anche "grazie al consigliere regionale on.avv. Giovanni ZANNINI" che ha chiamato al suo fianco non appena iniziata la conferenza ed

petrella claud1ha detto "è grazie a lui se si riesce ad avere un rapporto preferenziale con l'amministrazione regionale e quindi a interloquire direttamente con gli uffici al fine di essere guidati, edotti sulle pratiche amministrative e sui progetti  da cantierare sui quali chiedere i successivi finanziamenti".

C'erano in platea,  oltre a rappresentanti della carta stampata, di blog  e televisioni locali, il presidente del consiglio comunale avv. Claudio PETRELLA  ed altri rappresentanti dell'amministrazione, come il vice sindaco avv. Francesco LAVANGA e gli assessori Maria TRAMONTI e avv. Francesca GRAVANO.

Sono state per il "personale e la sua riorganizzazione, il suo riassetto per rendere la macchina amministrativa più funzionale e più rispondente ai bisogni dell'utenza,  dei cittadini" le prime parole della conferenza stampa di fine anno del sindaco che continua:" ma purtroppo i tempi burocratici sono elefantiaci ed abbiamo potuto realizzare quanto ci eravamo prefissati solo nel mese di ottobre, quando si è arrivati ad una ridefinizione delle aree del comune.

Abbiamo ridefinito cinque aree: affari generali, finanze e contabilità ma in alcune aree abbiamo dato proprio una svolta come quelle dell'area tecnica, della polizia locale e dei servizi sociali, abbiamo addirittura cambiati i funzionari, i responsabili e quindi riaccorpato l'area tecnica che prima era divisa in due tronconi: lavori pubblici ed edilizia privata, l'abbiamo messa sotto un unico responsabile cambiando tutti i funzionari, questo per rendere più funzionale la risposta ai cittadini e per fare in modo che non ci si incancrenisse ognuno in un settore ma si desse la possibilità di girare e dare la possibilità di confrontarsi ed interfacciarsi nelle varie situazioni."

Passa quindi a dare grande risalto all'azione del  Dott. Antonio DI NARDO ed in particolare ha detto:" La Polizia locale: abbiamo assunto un nuovo comandante perché abbiamo trovato una situazione per cui non si vedevano vigili per strada.

Oggi finalmente grazie alla spinta di questo nuovo comandante riusciamo a vedere vigili che girano e che fanno le multe, che si interessano di tante cose, prima per esempio chi faceva la viabilità  non si interessava di annona, di commercio o di altro. Oggi invece c'è un'interfaccia un interscambio di funzioni e quindi c'è un miglioramento della qualità dei servizi e sicuramente maggiore efficienza."

conferenza pubblicoPassa poi in rassegna i servizi sociali dove  dice:   "ho cambiato il coordinatore. E' uno dei servizi che ho trovato più disastrato. Il piano di zona anzi la convenzione per il piano di zona dell'Associazione dei Comuni era scaduta da anni e ci siamo preoccupati di rinnovarla. Abbiamo quindi ristabilito un tavolo tecnico dove far maturare i progetti per i prossimi anni."

Poi sempre sul personale dice: "teniamo sessanta, settanta dipendenti mentre dovrebbero essere centotrenta, centoquaranta. . ."

"I Palazzi Cirio erano diventati un ghetto ed abbiamo invitato la polizia urbana ad essere più presenti in quella zona e penso con buoni risultati.Gli episodi di rissa sono stati notevolmente ridotti e il decoro cittadino è anche nettamente migliorato in quella zona!"

Su gli storici palazzi della città il sindaco, partendo dalla "delocalizzazione degli uffici" come "problema che pure ha dovuto affrontare", lamenta che "sono dieci dodici anni che la Soprintendenza lo ha, tra virgolette, tolto alla fruibilità dei mondragonesi per lavori di restauro, ma questi lavori non finiscono mai.

tramonti assessora produttivitaHo scritto una nota al Soprintendente e stiamo valutando se almeno una parte di questo palazzo possiamo renderlo fruibile per la cittadinanza."

Passa poi a Palazzo TARCAGNOTA dove dice:"Abbiamo trovato un'ala ristrutturata ed un'altra ala in cui non si è essa mano!" Dice poi di ave reperito dei fondi per renderlo fruibile perché qui intende "insediare il polo culturale""utilizzare le sale di questo palazzo per accogliere biblioteca e mediateca nonché le sale museali"

Dice ancora che tutto sarà posto sotto l'egida di una "Fondazione" sul cui regolamento si sta già lavorando.

PACIFICO parla anche di un altro palazzo, il Palazzo MANNA, che andrà ristrutturato con "gli utili della farmacia comunale che erano fermi da diverso  tempo" e che appunto l'amministrazione ha vincolati per la ristrutturazione di questo palazzo dove si ricaverebbero dieci stanze dove sarebbero delocalizzati alcuni uffici comunali.. "

"Il palazzetto dello sport- dice PACIFICO- inaugurato dalla scorsa amministrazione! Pensavamo fosse tutto pronto per accogliere le squadre di pallacanestro.E invece. . .

gravano assessoraChiedo chiarimenti al direttore dei lavori e mi dice che mancano ancora quattrocentocinquantamila euro per ultimare e rendere fruibile il palazzetto dello sport! Come fare? Siamo riusciti sempre alla corrispondenza dei sensi" lo interrompe scherzosamente l'on. Giovanni ZANNINI e dice "amorosi!" "con la Regione Campania-continua PACIFICO- e alla sinergia con l'on.Zannini siamo riusciti ad inserire l'ultimazione di questo progetto nelle UNIVERSIADI del 2019!"

Quindi conclude su questo punto specificando che Mondragone sarà sede che ospiterà alcuni degli incontri di pallacanestro delle Universiadi.

Il sindaco passa ad una delle note dolenti della sua città ed elenca quindi tutte le zone "sensibili" soggette ad allagamenti in caso di pioggia e dice di aver richiesto al Consorzio Idrico  di provvedere alla pulizia delle caditoie ed alla sostituzione di alcuni tratti della fognatura oltre che al "rilivellamento  abbiamo battuto nuove quote per poter rendere più fruibile e più agevole il corso dell'acqua verso la condotta principale anche qui devo dire con buoni risultati perchè piazza Conte non si allaga più e non si crea più quella piscina d'acqua piovana davanti ai Carabinieri."

Naturalmente il sindaco non poteva non parlare di Bandiera Blu e del Master Plan.Ci sono state infine le domande alle quali il Sindaco  ha risposto. Carinola.net ha richiesto se l'impegno di questa Amministrazione per il mantenimento dell'Ufficio del Giudice di Pace a Carinola viste anche le difficoltà certamente rappresentate anche di recente dal Sindaco di Carinola Antonio RUSSO al Sindaco di Mondragone sarebbe continuato ed in che modo. La sua risposta è stata charissima:"L'impegno resta ed è sia in termini economici che in termini di personale e sarà per il prosieguo mantenuto negli stessi termini. Se dovessero esserci problemi per il Comune di Carinola il Comune di Mondragone è pronto ad ospitare direttamente qui gli Uffici del Giudice di Pace senza alcun problema."

Non poteva non mancare l'accenno alla  "esposizione debitoria di settemilioni e mezzo di euro " e la domanda sull'episodio dell'abbandono dell'aula consiliare da parte della minoranza all'ultimo consiglio comunale.

Ma tutto questo e la risposta  del sindaco Pacifico sull'ultimo consiglio potrete trovarla direttamente nel video che vi proponiamo qui sotto, video dove il Sindaco ha anche fatto gli auguri alla cittadinanza !

Percorso