In queste ore abbiamo inteso protocollare, al Sindaco e all’Assessore competente, una nota in cui chiediamo ufficialmente la predisposizione di un regolamento ad hoc per quanto riguarda il servizio di refezione scolastica. Invitiamo l’amministrazione affinché convochi immediatamente la

patalano antonioCommissione mensa e di concerto con gli uffici comunali, i dirigenti scolastici e i genitori, provvedano a studiare un regolamento che individui delle fasce di contribuzione in base all’ISEE, oltre che a trovare modalità di esenzioni parziali e totali per le famiglie il cui reddito è basso o che hanno più figli iscritti a scuola che usufruiscono del servizio. Inoltre esortiamo a prevedere dei meccanismi per la verifica della veridicità delle dichiarazioni ISEE presentate dalle famiglie e per la riscossione dei ticket inevasi tutelando i bambini.

Tra proroghe e gare d’appalto in attesa - continua il leader di Mondragone (R)Esiste, Antonio Patalano - è il momento di procedere a un cambio di rotta salvaguardando le fasce più deboli della Città inserendo delle regole precise in merito alla mensa scolastica. La lotta per l’uguaglianza e i diritti per i più deboli inizia proprio dalle prime fasi della crescita dei nostri cittadini.

A Mondragone un regolamento sul tema manca nonostante i continui appelli che ci sono stati anche durante la precedente amministrazione. Senza questo strumento tutti i genitori, indistintamente dalla situazione reddituale della famiglia, devono pagare il ticket mensa allo stesso costo e a scapito, quindi, delle fasce più deboli e soprattutto dei bambini; attualmente per gli alunni i cui genitori sono inadempienti è previsto il blocco del servizio, facendo ricadere le difficoltà economiche delle famiglie sui nostri piccoli cittadini.

In un territorio in cui la crisi si è fatta sentire forte è giusto che vengano predisposte delle regole che salvaguardino tutti i cittadini e nel caso specifico tutelino i bambini insegnando loro il rispetto e il diritto a una vita dignitosa abbattendo le disparità e perseguendo il principio dell’uguaglianza come riportato nella nostra Costituzione.”

Ufficio stampa Mondragone (R)Esiste

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Percorso