INFIORATA 2019

  • festa_maggio_concertino_vincitori.jpeg
  • festa_maggio_luminarie1.jpeg
  • infioorata19c.jpg
  • infiorata19.jpg
  • infiorata19a.jpg
  • infiorata19b.jpg
  • infiorata19d.jpg
  • infiorata19e.jpg
  • infiorata19f.jpg
  • infiorata19g.jpg
  • infiorata19h.jpg
  • infiorata19i.jpg
  • infiorata19l.jpg
  • infiorata19ljpg.jpg
  • infiorata19m.jpg
  • infiorata19n.jpg
  • infiorata19o.jpg
  • infiorata19p.jpg
  • infiorata19q.jpg
  • infiorata19r.jpg

“Uno dei primi obiettivi da raggiungere con estrema rapidità ed uno dei primi impegni che l’<Amministrazione Pacifico> dovrà onorare, ha dichiarato EMILIANA PRISCO, candidata di MBC, è quello di rendere il Comune di Mondragone più

semplice e, quindi, <amico> dei cittadini. Basta con orari d’ufficio improponibili e non sammarco antonietta1compatibili con le esigenze delle famiglie e dei cittadini. Basta con un linguaggio burocratico incomprensibile. Basta con le barriere di ogni tipo, che ostacolano il corretto rapporto tra cittadini e comune. Basta con i <pellegrinaggi> da un ufficiocomunale all’altro e tra gli uffici comunali e quelli di altre pubbliche amministrazioni. Basta con le scartoffie e con il consumo di carta. Basta sopportare aggravi procedurali edadempimenti su adempimenti. Il Comune di Mondragoneche verrà, ha continuato EMILIANA PRISCO, dovrà essere prossimo, nel senso che numerose funzioni dovranno essere esercitate nei Quartieri, vicino ai cittadini”. “E’ il Municipio, ha continuato UMBERTO CINQUE, capolista di MBC, che deve andare dai cittadini e non viceversa. Il nuovo Comune dovrà essere sempre più virtuale per quanto riguarda gli adempimenti burocratici, in modo da permettere ai cittadini di fare tutto cinque umberto1con un click, da casa, dall’ufficio, da scuola, dal negozio, dalla Parrocchia, dall’impresa, dall’associazione ecc, evitando perdite di tempo, code inutili, costi aggiuntivi e grattacapi ed anche, perché no, di dover ricorrere al solito politicante traffichino per <sbloccare la pratica> o avere un servizio. Bisognerà fare sempre di più a meno della carta. Bisognerà farsi capire, evitando cavilli e linguaggi astrusi. Il <nuovo> Comune non dovrà vessare, ma esercitare comprensione e dialogo, pur agendo con rigore e nel solco della legge. E dovrà costantemente comunicare e dialogare con la città, evitando monologhi e, soprattutto, un’eterna propaganda.

“Ed allora iniziamo già da ora, hanno aggiuntoDORA FALCONETTI e GIOVANNI PAGLIARO, candidati di MBC, questa nostra rivoluzione verso un comune semplice ed <amico> dei cittadini. Senza aspettare il domani e nonostante la campagna elettorale e le tante inaugurazioni di questi giorni. Il 4 Maggio scorso il Governo, le Regioni e gli Enti Locali, in sede di Conferenza Unificata, hanno approvato l’accordo sull’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni ed istanze nei settori dell’edilizia e delle attività commerciali e assimilabili. La nuova modulistica rappresenta un’innovazione di straordinario rilievo per i cittadini e le imprese. I comuni hanno l’obbligo di pubblicare sul loro sito entro e non oltre il 30 giugno 2017 i moduli unificati e standardizzati. MBC vi segnala, intanto, che l’accordo e i moduli sono disponibili  sul sito di <Italia Semplice> al  link:  http://www.italiasemplice.gov.it/modulistica/moduli-unificati-e-standardizzati/.”

Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 399 visitatori e nessun utente online

GDPR e EU e-Privacy