Ho scoperto ieri sera che una volta all'anno, e per oltre due ore,  quel lembo di spiaggia libera frapposta tra il Lido Cin Cin ed il Lido Pino d'Oro a Mondragone si trasforma , come del resto tutta le spiagge del litorale Domitio dal Claudio's al

assuntaBaia Azzurra, in un lembo di paradiso. Da quest'ultimo  infatti parte la fantasmagoria di fuochi d'artificio che ciascun lido esplode al passaggio della statua della Vergine Assunta sistemata sulla barca centrale di una decina di imbarcazioni di pescatori locali e non,che navigano con la Sacra Immagine a poche decine di metri dalla costa.
Ieri sera bisognava sciogliere il dubbio amletico: attendere il passaggio delle barche  sulla spiaggia del lido e godersi i fuochi d'artificio che avrebbe esplosi il titolare  e quelli dei lidi vicini, come più volte ho fatto negli anni trascorsi o portarsi in piazza Conte, dove alla fine approda l'Assunta ?  Cosa quest'ultima mai fatta da chi scrive! Don Paolo Marotta mi aveva dato le dritte! Alla fine ho optato per quest'ultima ipotesi e ne sono felice, anzi di più! Non avrei mai immaginato di assistere ad uno degli eventi più spettacolari della mia vita!Mia moglie lo ha addirittura paragonnato alle processioni della "Semana Santa" a Siviglia! Incredibilmente ed in men che non si dica ci siamo ritrovati appunto sulla spiaggia libera antistante il assunta3piazzale Conte, non so se eravamo settantamila o centomila, quel che è certo è che erano le venti e gli sguardi di tutti erano diretti verso  destra. Da lì sarebbe arrivata la processione di barche che avrebbe portato l'Assunta. Seguendo l'esempio dei tanti che ci erano vicini, abbiamo tolto sandali e scarpe noncuranti dell'onda che carezzava le nostre estremità. Dopo poco qualcuno ci informava che per questa occasione ci si bagna a mare per devozione e se ne riceve una sorta di benedizione! Ma si vedono i primi fuochi artificiali a distanza! Inconsapevole ed ignaro di quanto sarebbe accaduto un'ora dopo già pensavo:peccato non trovarmi là, sul lido, a godermi lo spettacolo da vicino! Le oltre due ore trascorse prima dello "sbarco dell'Assunta" sono passate in un baleno, tra incontri con amici di Mondragone che non incontravo da decenni, come Emilio Zolfo e signora, e lo spettacolo della serie infinita e varia di fuochi d'artificio che assunta2assunta4ciascun lido esplodeva al passaggio della Vergine. Non sapevo ancora che di lì a poco tutto sarebbe stato diverso ed immensamente più bello. Un chierichetto immerso in mare con tutta la tonaca mi diceva che assunta sbarco2assunta sbarco3ormai la barca con la Vergine stava arrivando. Cominciava poi l'esplosione dei fuochi d'artificio più belli che abbia mai visto. Dovrei dire però, per essere più preciso,cui ho partecipato, visto che sono stati esplosi davanti a noi tutti che eravamo lì, in mezzo e soprattutto sopra noi tutti, facendoci divenire protagonisti di uno spettacolo d'eccezione, forse uno dei più belli, se non il più bello, specie quello che si è assunta5dilungato sull'onda marina e quelli che "a cascata" cadevano su di noi, il tutto in perfetta sicurezza, cui si possa partecipare.I Fratelli Ferraro sono gli artefici di tanta bellezza ed il Lido Cin Cin ,credo, il finanziatore. Non era finita però, perchè la processione rallenta ma non si ferma per far sbarcare l'Assunta che proseguirà verso sinistra fino alla fine della spiaggia mondragonese, fino al Claudio's per poi tornare indietro. Quindi ancora fuochi d'artificio per ciascun lido, non il Pino d'Oro che farà esplodere i suoi fuochi quando fra poco la Vergine sbarcherà, non i lidi Sirena e Sinuessa, quest'ultimo del neo eletto consigliere regionale avv. Giovanni Zannini, che hanno dirottato le somme che avrebbero dovuto spendere per i fuochi d'Artificio per contribuire alle spese per un intervento chirurgico su un giovane ammalato di tumore al cervello. Sono passate le 22,00 quando sbarca l'Assunta sulla spiaggia ed il Lido Pino d'Oro illumina la spiaggia, a tratti sembra addirittura incendiarla, al passaggio della Vergine accompagnata dal Vicario Diocesano Mons. Franco Alfieri, dal parroco di San Rufino don Osvaldo Morelli, dal parroco di S.Nicola don Nando Iannota e da tutti gli altri. Anche questi fuochi del Pino d'Oro sono stati stratosferici ed hanno circondato tutti noi, illuminandoci in continuazione, fino a rendercene protagonisti. Penserete che ho esagerato ma vi assicuro che non è così. La Banda Musicale della Città di Mondragone che era in attesa con noi sulla spiaggia libera,comincia ad eseguire le musiche dedicate alla Vergine e con tutti gli altri l'accompagna in processione al palco dove c'è il Sindaco Giovanni Schiappa ed il consigliere regionale Giovanni Zannini. Tutto è stato organizzato alla perfezione, c'erano perfino i giovani della Protezione Civile che gentilissimi attendevano chi abrevve avuto difficoltà a salire sul piazzale superandone il dislivello con la spiaggia. Complimenti agli organizzatori . Tutto in ordine nonostante le decine di migliaia di persone in movimento. Sul palco discorsi brevissimi del Vicario Generale Diocesano Mons. Alfieri che ha detto che il più bel regalo che ha fatto Dio all'Umanità è stata la Vergine. Il Sindaco Schiappa ha ringraziato i turisti che "hanno dato a Mondragone l'onore di essere stati qui" ! Noi ci siamo fatti il regalo più bello: venire qui questa sera e, se Dio vuole, ce lo faremo ancora i prossimi anni!

Percorso

Abbiamo 278 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

pisacane2.jpg