MONDRAGONE. Si è appreso con profondo rammarico e incredulità quanto successo ieri alla fine del primo tempo della partita Frattese - ASD Mondragone,

piazza gppe ass1allorquando i calciatori della squadra litoranea sono stati brutalmente aggrediti dallo staff, dai calciatori e da non meglio identificate persone (circa cinquanta) della squadra ospitante. Non è concepibile che sui campi di gioco possano ancora accadere questi spiacevolissimi episodi. 

La pratica dello sport, quella vera e quella sana, non ha bisogno di alcuna forma di prevaricazione o di violenza per imporsi nelle competizioni.
Auspico che la federazione calcistica effettui al più presto un'approfondita e severa indagine al fine di individuare e sanzionare, in modo esemplare, i responsabili di quanto accaduto. E che la stessa federazione possa accertare come mai erano presenti decine di persone non autorizzate nei pressi degli spogliatoi, quando l'accesso è consentito solo ai dirigenti e ai calciatori preventivamente segnalati al direttore di gara.
Ai calciatori e ai dirigenti della ASD Mondragone va la mia piena solidarietà, invitandoli a continuare ad impegnarsi, con il quotidiano sacrificio che ben conosco, nella loro attività sportiva.
Mondragone 11 febbraio 2019

L'assessore con delega allo sport
Giuseppe Piazza.

Percorso

Accetta Cookies

decreto_magliocca.jpg

Abbiamo 234 visitatori e nessun utente online

GDPR e EU e-Privacy