ugciUn pubblico d'eccezione per un parterre d'eccezione al Salone dei Quadri del Castello a Sessa Aurunca dove oggi pomeriggio , organizzato dall'Unione Giuristi Cattolici, patrocinato dall'Ordine degli Avvocati di S.Maria Capua

 

Vetere e moderato dal giovane e brillante presidente UGC avv. Tullio LONGO VELLUCCI, introdotto dal Sindaco di Sessa Aurunca, Dott. Luigi TOMMASINO, illuminato dal Prof. Pasquale STANZIONE giurista dell'Università di Salerno e concluso da S.E. Vescovo Mons. Orazio Francesco PIAZZA, appena tornato dalla prima settimana di Sinodo, il convegno su  LA FAMIGLIA NELLA SOCIETA' CHE CAMBIA . Sono intervenuti anche il prof. Carmine BRASILE e Avv. Francesco BUCO vice presidente COA S.Maria Capua Vetere. Poco meno di un centinaio gli avvocati presenti ed altrettanti i numerosi esponenti delle diverse professioni  venuti dai comuni  aurunci, caleni, domizi e sidicini!

All'ingresso a dare il benevenuto e a registrare i presenti  lde giovani avvocatesse DI BIASIO e SORVILLO e la dott.ssa Amalia VINGIONE.  Presente anche la dott.ssa Silvana SCIAUDONE Presidente dell'Ass.ne Matilde SERAO ed il Presidente del Tribunale di Torre Annunziata dott. Oscar BOBBIO.

Interessantissimo e debbo aggiungere piacevolissimo l'intervento del Prof. Pasquale STANZIONE che ha tenuto una vera e propria lectio magistralis sul Diritto di Famiglia partendo dalla riforma del 1975, con la quale veniva abolita la disparità di posizione tra i coniugicontenute nel vecchio ordinamento e considerata una base di partenza per tutte le riforme che hanno seguito con i necessari riferimenti alle principali leggi matrimoniali, il Concordato del 1929, quello del 1984, la legge del 1.12.1970 sul divorzio modificata nell'87, quella del 1983 sulle adozioni e quella  dell'adozione internazionale del 1998.

Si è molto soffermato sulla legge del 2012 in materia di riconoscimento dei figli naturali che ha affermato la unicità dello stato giuridico dei figli. 

Ancora un approfondimento sullo status, sulla parentela e quindi sulla convifenza more uxorio,  cioè la famiglia di fatto che anche se non ci sono norme che ne riconoscono la tutela giuridica, ci ha pensato dottrina e giurisprudenza a farlo.

Ricordati i tentativi falliti dei PACS e dei DICO . Infine ha trattato le varie forme di matrimonio, le patologie ed ancora le Unioni omosessuali peraltro richiamate anche se indirettamente dall'avv. Pasquale Romano di Cellole, unico legale che ha animato un dibattito sollecitato senza successo dal moderatore. Infine il Prof. STANZIONE ha concluso il suo grande intervento con un auspicio, l'istituzione di un nuovo tribunale, del Tribunale della Famiglia e della Persona .Questa nuova giurisdizione auspicata dal professore viene dallo stesso chiamata una ennesima  "apertura al chiuso della famiglia alla dimensione del giuridico, del giuridificato", non v'è dubbio che siamo lontani anni luce dalla "famiglia isola" dello Iemolo.Si chiede infine: "verso quale Diritto di Famiglia ci stiamo orientando?" Rispetto al contratto, rispetto al lavoro, rispetto all'illecito, rispetto all'impresa. Risponde:"La persona è monade dell'Ordinamento statale""La famiglia in quanto istituzione non è nè contratto, nè illecito, nè lavoro nè tanto meno impresa . La famiglia in quanto istituzione è caratterizzata da un "ontologico solidarismo" . Si chiede al legislatura uno sguardo di prospettiva. Questa nuova giurisdizione potrebbe secondo il prof. Stanzione costituire un argine o quanto meno un limite contro l'insensata, progressiva perdita della singolarità della persona e questo giudice specializzato potrebbe quindi essere il primo tassello  di un disegno di un giudice guida, secondo un binario razionale,insomma una idea di giurisdizione alta, estremamente alta . Contro una giustizia moderante, appiattente, vetusta e non giusta il più delle volte penalizzante. Conclude dicendo che se questo si verifica davvero, vuol dire che "Godot è arrivato. Del resto "En attendant Godot" come diceva Goethe:  "la legge è forte ma più forte è la necessità!". Dopo di lui la conclusione di S.E.Rev.ma Mons. Orazio Francesco Piazza . 


Percorso

CHI E' ONLINE

Abbiamo 100 visitatori e nessun utente online

 

 

Statistiche Sito

Utenti
68
Articoli
6859
Visite agli articoli
10652899

GDPR e EU e-Privacy