30 <div align=

AVV:GIOVANNI MARIA FLICK PRESIDENTE CONSULTAAlfano fischiato, e sonoramente, dall'assemblea del trentesimo congresso degli avvocati che si sta  celebrando a Genova sulla  Motonave Concordia della Costa Crociere.Giunto con un ritardo di circa novanta minuti trovava l'assemblea piuttosto surriscaldata dai numerosi oratori parlamentari, la maggior parte dei quali del PD e dell'IDV, che si sono succeduti nel pomeriggio e poco prima di lui.Bisogna però prima di tutto togliersi il cappello di fronte ad un giovane Ministro che ha avuto il coraggio di affrontare la fossa dei leoni, a differenza del suo predecessore che invece preferì farsi sostituire da un delegato , poi forse ha peccato di presunzione e forse anche qualcosa in più quando, invece di affrontare la vicenda cardine che surriscalda ormai da tempo gli avvocati e cioè l'obbligatorietà della Media Conciliazione,che se condo quasi tutti rappresenta la morte dell'avvocatura, ha iniziato parlando d'altro.Ha cominciato a parlare  della Riforma Forense approvata dal solo Senato appena un giorno prima dell'inizio del congresso, secondo gli avvocati in modo strumentale (se non l'avesse approvata almeno un ramo del parlamento, chissà se sarebbe venuto al congresso ) ha dato la colpa del ritardo ai rappresentanti della categoria, Presidente del CNF Guido Alpa e Presidente OUA Maurizio De Tilla e molta ai rappresentanti del PD e dell'IDV che hanno presentato emendamenti a iosa ritardandone l'approvazione neppure votata dal PD e dall'IDV, che, a suo dire, tutelavano interessi dei poteri forti come Confindustria e Assicurazioni, soprattutto in relazione alla abolizione dei minimi tariffari e della quota lite.Poi è scoppiato il pandemonio quando finalmente ha trattato l'argomento che tutti volevano trattasse:la Media Conciliazione.Qui già nella introduzione fatta dallo stesso Presidente OUA DE TILLA era stata chiesta l'abrogazione della obbligatorietà della media conciliazione.Il Ministro invece nel suo intervento, molto accidentato dall'inizio alla fine sempre interrotto da fischi, grida e contestazioni di ogni genere (come vedrete nel video che, appena possibile,pubblico qui sotto e che vedrete integrale su youtube)invece di affrontare il reale nocciolo del problema ha cominciato col raccontare un episodio di presunta diffamazione dell'Espresso nei di lui confronti , ha detto che gli spot della CARLUCCI sono stati gratuiti per il Ministero per arrivare alla conclusione che l'avvocato servirà sempre e comunque anche a chi avesse preferito la Media Conciliazione (che, come si sa, andrà in vigore a Marzo mentre l'approvazione della riforma è legata alla sorte del governo B. del 14 prossimo) e qui cominciava il suo glissare sulla obbligatorietà o meno, poi alle contestazioni rispondeva che la settimana prossima avrebbe convocato ancora una volta i Presidenti OUA e CNF e i membri della opposizione per sapere da loro se erano sempre d'accordo su:a)Riforma Forense;b)ripristino minimi tariffari e c)obbligatorietà della media conciliazione (perchè prima, nè Alpa nè De Tilla me ne avevano parlato! sembra abbia detto)e poi andrà avanti anche sulla pariteticità tra PM e Difensore, cosa che per la verità aveva già detto a Bologna nel congresso precedente a questo e dopo due anni siamo sempre alle stesse declamazioni!Inutile dire tutto il resto perchè spero di poterlo riversare.Bisogna anche dire che  il Ministro, coraggiosamente,più volte, pregava DE TILLA di "non interrompere chi lo interrompeva"Due voci su tutte quella dell'Avv. Vito VANNUCCI del Foro di Livorno che è riuscit o a parlare prima che arrivasse il Ministro e poi quella di Ester LEFANO Presidente dell'Associazione Nazionale Forense che ha parlato ieri contestando visibilmente la Riforma approvata ed i Presidenti CNF e OUA che l'avrebbero più o meno tranquillamente consentito e stasera durante il discorso di ALFANO.Il Ministro, per la verità ,quando ha visto che la platea contestava la presenza dei Presidenti CNF e OUA della prossima settimana, ha detto :"Quelli sono i Vostri rappresentanti, li avete eletti voi, non certo io e neppure il collegio dei geometri! " Dopo oltre mezzora di discorso chiudeva così.

{youtube}zbve6bsE2Us{/youtube}

                                                                     

 

comments

Percorso