Ecco le date ufficiali della FALERNO FEST. 30 Settembre-1 Ottobre. " Lo avevamo promesso in campagna elettorale: la XIX Festa del Vino non sarà una passerella per i politici. Il Falerno con la sua storicità deve diventare uno dei volani della ripresa economica dell'intero territorio" tuona così il Sindaco Erasmo Fava alla prima presentazione del programma della Falerno Fest. Un desantis geppinoprogramma ricco di momenti importanti e di forte connotazione territoriale.

Si parte il 30 Settembre ore 18.00 in Piazza San Pietro con il "concorso del Miglior Vino del Contadino".

Il giorno successivo in mattinata si svolgeranno due eventi: ore 10 Gruppo Folk Popolar Song che girerà il Paese; ore 10.30 raduno e visita al Museo Civico con percorso guidato presso le cantine locali.

Nel pomeriggio dalle ore 16.00, presso la chiesetta vecchia sita in corso del re, convegno con i saluti del Sindaco Fava, l'assessore alla agricoltura Palazzo, il consigliere delegato agli eventi De Santis, il presidente della Camera di Commercio di Caserta Tommaso De Simone e Salvatore Avallone Presidente del Consorzio di tutela dei vini di Caserta.

Il convegno continuerà alle ore 17.00 con la tematica " La cultura Eno Gastronomica dell'Ager Falernus" con gli interventi del Professore Toscano, Carmine Guarriello presidente Amici della biblioteca, Germano Faella Fiduciario condotta slow food massico, Luciano Pignataro giornalista de Il Mattino.

A seguire 3 degustazioni guidate: Vini Falerno del massico bianco condotto da Andrea Polidoro degustatore del Gambero Rosso, Vini  falerno del massico rosso o primitivo condotto da Teresa Mincione degustatore della guida Slow wine, degustazione di sigaro toscano e vino falerno riserva condotto da Salvatore Landolfo responsabile campano del Club  sigaro toscano. Prima del momento conclusione vedremo sfilare per le piazze di Falciano il Gruppo Sbandieratori Città di Sessa Aurunca.

Dalle ore 21.00 saranno aperti gli stand con musica dal vivo da parte degli Effendi (Tributo a Rino Gaetano) e gli 'Ndrezzati che proporranno musica popolare. " Credo che il lavoro che stiamo svolgendo, in collaborazione con l'Associazione Ogni Volta, a cui vanno i ringraziamenti di tutta l'Amministrazione, sia eccellente. Finalmente il falerno torna ad avere un ruolo centrale nell'economia di questo territorio.

Avremo decine di stand di prodotti tipici locali, tantissime cantine del territorio, numerosi street food e gastronomie locali. Parteciperà tanta gente del settore che potrà portare in alto il nome del vino più antico del Mondo" questo il commento del primo organizzatore dell'evento, il consigliere delegato Geppino De Santis.


Percorso

Abbiamo 318 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

telethon.jpg