La delibera della dinamicissima neo giunta comunale di Falciano del Massico porta la data del 30 Luglio ultimo scorso ma noi l'abbiamo saputo in occasione della elevazione a Santuario della Chiesa di SS.Maria delle Grazie a Casale di Carinola dove erano presenti il Sindaco ing. Erasmo

FAVA e l'assessora Antonella RUCCO che risposero "già fatta la delibera di giunta!" alla mia domanda "Ma quando abolite quell'inutile senso unico di Corso Oriente?

corso orienteDomanda derivante dal quotidiano disagio di chi venendo da Mondragone per quella fantastica strada provinciale asfaltata che porta a Falciano del Massico, che non ha nulla a che vedere con tutte le altre strade provinciali asfaltate ridotte ormai da tempo dalle buche a veri e propri percorsi di guerra, poi incontra quella sorta di "collo di bottiglia" , reso tale dalle auto perennemente parcheggiate lungo tutto il percorso (del resto Falciano del Massico e Carinola) sono i soli comuni che non hanno mai adottato il parcheggio a pagamento) e poi ad un certo punto il Corso Oriente diviene senso unico e così pure un tratto di via Crocelle si è costretti ad una sorta di gimkana non proprio gradita a chi scrive visto che la ritiene del tutto inutile non avendo alcuna ragione che differenzia quelle poche decine di metri di senso unico rispetto a tutti gli altri dello stessa strada. Così è nata una delibera di giunta che sarà certamente benedetta da molti automobilisti che dal 1° settembre prossimo, data di abolizione del senso unico e conseguente inizio del doppio senso di circolazione permanente per tutta Corso Oriente e tutta la via Crocelle attraverseranno Falciano del Massico venendo da Mondragone.

Fissata dalla stessa delibera di giunta "da subito" il divieto di sosta permanente dalle ore 6,00 alle ore 8,00 del mattino per consentire lo spazzamento mattutino della strada. Incredibile però che il Comandante dei Vigili Urbani di Falciano del Massico, Bernardo Scialò abbia dato parere tecnico contrario pur trattandosi di una delibera di indirizzo e non necessitando quindi di tale parere , come ha scritto il sindaco Erasmo Fava nella parte successiva della stessa delibera dove sottolinea che le motivazioni addotte dal Responsabile dell'Area Polizia Urbana non attengono al parere di regolarità tecnica così come prevista dalla norma "ma rappresentano considerazioni più o meno condivisibili"  che "nulla hanno a che fare con la realizzabilità, dal punto di vista tecnico, del rispetto della normativa, dell'azione decisa con il presente atto." E per finire e dare il segno finale dichiara la detta delibera immediatamente eseguibile Non solo ma  nomina lo stesso  Bernardo Scialò, responsabile del Settore della polizia urbana responsabile unico del procedimento". Va avanti la giunta Erasmo Fava "nulla interposita mora!" Senza frapporre indugi! "Non stiamo mica a pettinare le bambole!" Aggiunse l'assessore alla risposta del sindaco!


Percorso

Abbiamo 250 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy