CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

INAUGURATO IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL VINO A FALCIANO DEL MASSICO(VIDEO)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Veniamo con qualche giorno di ritardo alla inaugurazione del Museo Archeologico del Vino a  Falciano del  Massico. Incredibile anzi inimmaginabile il numero dei visitatori e soprattutto la loro qualità, molti gli invitati  tanti altri  giunti spontaneamente a vedere una sorta di rospo

moio zanninidivenuto quasi un principe, una vera e propria opera di cesello il cui artefice Ugo Zannini che durante l'intero pomeriggio non fa che condividerne il merito con tanti altri. I politici invitati a far da padrini al battesimo dell'importante struttura l'on. Giovanni Zannini consigliere regionale vicinissimo al Presidente De Luca ma anche vicino politicamente al sindaco dott. Giosué Santoro e l'ex assessora all'agricoltura della Regione Campania della passata consiliatura avv. Daniela Nugnes vicina all'amministrazione e indicata da Ugo Zannini come colei che avrebbe "fatto il miracolo" visto il nugnes moiocospicuo finanziamento ottenuto dalla Regione Campania per realizzare appunto il progetto del Museo Archeologico del Vino.

Erano molti i relatori e tutti di livello ma la sapiente regia del moderatore, un giovane  notissimo giornalista di Pignataro Maggiore , il dott. Salvatore Minieri, ha fatto si che la manifestazione non durasse troppo, intervenendo più volte e durante tutti gli interventi, in modo da evitare lungaggini e, di fatto dettando i tempi.

In prima fila sedevano personaggi davvero straordinari , come il papà del prof. Luigi Moio, Michele Moio produttore dal dopo guerra del famosissimo  Vino Falerno di Mondragone,  secondo il Gambero Rosso "a quasi 90 anni è uno dei grandi moio verrillodella rinascita del vino del Sud!" Don Andrea Verrillo il famoso parroco di Nocelleto del quale Falciano celebrò qualche anno fa i sessant'anni di sacerdozio, Giovanni Di Stasio , giornalista un tempo de IL Mattino, ricordiamo le sue presenze nei consigli comunali di Carinola, e non solo,di oltre trent'anni fa, c'era Silvano Franco l'attuale Mentore di Civiltà Aurunca , c'era l'ex sindaco di Francolise, il veterinario Andrea Russo e c'erano anche tante persone di cui non conosco il nome ma che certamente voi riconoscerete nel video che, come al solito, abbiamo realizzato.

Veniamo però ai museo pubblico1relatori: impossibile qui riportare le tante parole di soddisfazione e di ringraziamento del dott. Ugo Zannini finalmente direttore degno di questo nome ed è stato bello quando ha dettoche questo vuole essere il museo di tutti e non solo di Falciano del Massico e che sarà a disposizione di tutti e non solo dei falcianesi e che è davvero aperto e disponibile per eventi, convegni e quant'altro ma non ha nominato e non a caso gli eventi di carattere politico anche perchè a Falciano ci sono le elezioni comunali.

L'avv. Nugnes ha sostenuto che  ha condiviso il merito con i colleghi di giunta dell'epoca ma soprattutto  con chi l'ha pungolata affinchè il finanziamento e quindi il progetto museo pubblicoandasse in porto, quindi Ugo, almeno crediamo!

Veniamo al Prof. Luigi Moio della Federico II che partendo dal fatto che gli antichi bevevano tanto vino perchè con l'acqua  quasi sempre inquinata "morivano" e passando  per l'aceto ed il sale che, prima che si scoprisse il freddo, servivano a conservare gli alimenti , per poi passare al profumo ed al "Respiro del vino" ed al suo libro edito dalla Mondadori che, guarda caso, ha questo titolo e che ha già venduto quattordicimila copie lasciando sorpreso di tanto successo lo stesso autore! Sublimi gli interventi sulla mitologia, museo repertosu Dioniso e le Dionisiache, LSD contenuto nel vino e visioni che ne sarebbero potute derivare, anche notissime del Prof. Stanislao Femiano e dell'archeolo indimenticabile per essere stato Soprintendente Archeologico,  delle Belle Arti e Paesaggio da noi ma ora lo è a Catanzaro Cosenza e Crotone, prof. Mario Pagano che  è stato straordinario nella sua chiarezza del concetto ma, senza volerlo, duro ma simpatico con le parole fino al punto da dire, il nave onerariaguaio in questi paesi è che "cambia l'amministrazione e quindi cambia il modo di gestire il paese ora ci si tiene tanto al museo e chissà chi verrà dopo se avrà gli stessi interessi?" suscitando ovviamente l'ilarità generale ed il disappunto ben mascherato dal sorriso del sindaco Santoro e degli altri amministratori!

Infine l'intervento dell'on. avv. Giovanni Zannini che ha ripreso di fatto il discorso della Nugnes  sulla funzione di "volano per il territorio per il turismo e per l'occupazione" del Vino Falerno e della sua infinita fama da millemuseo reperto1nni!

Poi visita del museo veramente interessante e moderno e bello  da non credere nella sua multimedialità!

Ma la parte più bella ed interessante è stato il video proiettato dove guarda caso la voce narrante è di un famosissimo e bravo carinolese, anzi nocelletese, Marcello Tozzi!

Ma anche il Museo con reperti anche di Carinola Forum Popilii e Ventaroli, è tutto da scoprire.

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - FALCIANO DEL MASSICO - ATTUALITA' FALCIANO - INAUGURATO IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL VINO A FALCIANO DEL MASSICO(VIDEO)