Il calciatore italiano nella foto potrebbe essere la "genialata" targata De Laurentiis-Giuntoli. Il vero colpo a sorpresa di questo calciomercato (lo sò, qualcuno starà pensando "toglietegli il vino" ndr).
Così economica, l'intera operazione, da sembrare quasi surreale.

Emanuele Giaccherini.
Uno dei pochi azzurri che ha saputo brillare di luce propria al recentissimo europeo francese. Uno dei convocati di Conte ritenuto parte integrante del gruppo dei "morti viventi", dei quasi ex giocatori richiamati in azzurro per (ritenuta) "disperazione" più che per valore intrinseco.
Figuriamoci.
Il Sunderland (ripeto SUNDERLAND), che nella scorsa stagione lo dà addirittura in prestito al Bologna. Insomma, sulla carta uno di quelli convintamente considerati sul viale del tramonto pedatorio.
Poi? Poi l'Europeo. Quel gol alla Spagna che ci ha fatto stropicciare gli occhi. Eppoi quella determinazione, quei passaggi "col contagiri" e tanta, tanta grinta.
Ma il mercato, si sà, è pazzo e (come per incanto) il prezzo del suo cartellino non lievita affatto (complice, probabilmente, anche l'uscita della nazionale già (già...con la Germania, non con una squadra qualsiasi ndr) ai quarti.
Due milioni. Una cifra da far quasi "arricciare il naso", da buoni snob, abituati a leggere cifre ben diverse da quella del suo cartellino.
Eppure l'istinto continua a suggerirmi che questo giocatore (fortemente voluto da Maurizio Sarri ndr) potrebbe davvero regalare al Napoli quella imprevedibilità, quel guizzo e quella grinta che potrebbero regalare quella variante impazzita che aiuta a vincere gli incontri che non si riescono a schiodare dallo 0 a 0.
E chissà che un giorno, rileggendo queste righe, non penserò..."ah...però...".
Chi vivrà vedrà.

Giulio Ceraldi

#ForzaNapoliSempre


Percorso

Abbiamo 171 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

pisacane2.jpg