Mancava solo questa: il Furto iin un'abitazione del centro di Carinola durante il concertino della Festa di S.Bernardo. Non sono solo le tabaccherie nel

polizia1mirino dei ladri quindi! Ma quante sono queste bande di ladri?Gli antifurti, le sirene, gli allarmi? Non li fermano anzi sembrano accettare la sfida! Incredibile ma vero!

Veniamo ad ieri sera: era da poco iniziato lo spettacolo finale della festa, quello che una volta chiamavamo "concertino", con un comico di tutto rispetto che ha chiuso la festa dei SS. Bernardo e Martino a Carinola.

Una famiglia di Carinola, come tante altre, non era quindi a casa, per godersi una sacrosanta festa insieme ai suoi amici e trascorrere insieme una bella serata sotto i magnifici archi della "lumata" più bella di sempre, purtroppo però non è andata così perchè qualcuno evidentemente aveva deciso di renderle amara questa serata!

Diciamo pure subito che a questi delinquenti che oltre ad essere inafferrabili sembrano anche praticamente invisibili quasi, non tutte le ciambelle sono state per loro "col buco"!

Erano da poco trascorse le 22:00 e una coppia stava tranquillamente passeggiando sul tratto di Corso Umberto che durante la festa patronale è chiusa al traffico, considerato che i pochi vigili urbani di Carinola non sono ancora riusciti ad ottenere il "dono della ubiquità", che rimane prerogativa del Santo di Padova, non so se fossero presenti ai varchi per evitare in modo assoluto il varco dei veicoli dove vengono normalmente apposte le transenne.

Io non c'ero a Carinola ieri sera, penso però  che è inutile lambiccarsi il cervello perchè pare proprio che i ladri siano arrivati  dalla campagna o comunque  dalle parti del polo scolastico e lo prova la finestra dalla quale, dopo aver mandato in frantumi tapparelle, vetri ed infissi, si sono introdotti in casa!

Torniamo alla coppia a passeggio che  quando improvvisamente scatta l’allarme e la sirena si fa sentire, poi un colpo o forse piu colpi, uno dopo l'altro, sferrati contro infissi e vetrate indi rumore di vetri in frantumi.

L’uomo della coppia comprende che stanno rubando nella villetta e chiama subito i carabinieri fornendo i suoi dati e quant’altro ma i carabinieri non interverranno, come vedremo.

“E’ intervenuta subito invece la Polizia di Stato del Commissariato di Sessa Aurunca ed ora sto andando a sporgere la denuncia!”

Mi dice stamane la vittima del furto, il proprietario della villetta che mentre si trovava a poche centinaia di metri da casa sua insieme alla sua famiglia ed ai suoi amici, quando i ladri gli stavano svaligiando casa, come al solito, rovistando tutto e mettendo tutto sotto sopra, spostando tutti i quadri di casa e tutto questo in pochi minuti!

Danni tanti ai vetri e agli infissi e "due orologi di poche centinaia di euro", non tantissimi quindi dal punto di vista economico.Del resto,  dopo la coppia che, abbiamo detto, ha chiamato i carabinieri di Mondragone, ve ne sarebbero state anche altre di persone che oltre che sentire il dovere di chiamare i Carabinieri, hanno anche cominciato a gridare all'indirizzo dei malviventi probabilmente mettendoli probabilmente in agitazione e quindi in fuga con un magro bottino!

Dal punto di vista  psicologico, della festa rovinata,  della tranquillità dei componenti dai più piccoli ai più grandi, probabilmente tanti! Ora tutto è nelle mani della Polizia di Stato

Percorso

Abbiamo 166 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

telethon.jpg