Venerdì u.s. alle 19.00 presso il Sedile di San Matteo  nella sede dell'Associazione Nazionale Mutilati e invalidi di Guerra e Associazione Combattenti e Reduci e della

deidda luciaPro Loco al Corso Lucilio,133 hanno tenuto a Sessa Aurunca, e non a Carinola, e senza alcuna presenza o rappresentanza dell'amministrazione calena(non invitati?), la presentazione del Libro Guida sulla Francigena del SUD con gli autori Lucia DEIDDA e Oreste POLITO.

E' stato un  evento di grande rilievo che ha visto l'introduzione del Presidente dellaa Pro Loco di Sessa Aurunca Rosario AGO e la presenza della assessora alla cultura di Sessa Aurunca Carmela MESSA, il Presidente dell'Ass.Combattenti e Reduci di Sessa Aurunca Carlo D'ONOFRIO ed il Presidente dell'Ass. Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra Marcello DI STASIO.

francigena2Dopo il benvenuto e l'introduzione del presidente della Pro Loco AGO c'è stato l'intervento di Oreste POLITO che ha spaziato sulle particolarità strutturali che  connotano una sorta di unicità della guida  che potrebbe "aumentare il flussodi persone su questo percorso straricco di storia" si è augurato POLITO naturalmente riferendosi al percorso della Francigena che lui e la collega coautrice hanno percorso "Questo libro è stato scritto da chi ha camminato!" ha detto. Da farsi a piedi o in bicicletta da Roma a Monte Sant'Angelo nel Gargano al Santo Speco di San Michele, con luoghi, locande, ristoranti ed alloggi con numero di telefono indicati, e tanto di tappe per poco più di 500 km e perfino meccanici ove eventualmente riparare le biciclette .

La tappa che ci riguarda, o ci dovrebbe riguardare, visto che il nostro comune, non ci sembra essere  stato menzionato, almeno ci sembra, nella presentazione, è quella che parte da Sessa Aurunca ed arriva a Teano ed è di km.15,500.

 

C'è stato poi l'intervento interessantissimo dal punto di vista storico dove però ha subito detto che "Si partiva per espiare una colpa, per ottenere una guarigione, per visitare le tombe dei martiri, ma a queste motivazioni si aggiunge anche uno spirito di avventura. . .ed è questa componente che si aggiunge dal quattordicesimo secolo" poi ad un certo punto dice che "presumibilmente San Paolo è arrivato a Roma attraverso la Regina Viarum" cioè l'Appia.

Ci perdonerete la digressione di carattere politico suffragata dall'assenza di rappresentanti del comune di Carinola, non sappiamo se invitati o meno, in questo appuntamento importantissimo, crediamo, per le località che sono, anzi a questo punto aggiungiamo un "forse".

Il 16 febbraio 2016 giungeva  al Sindaco i Carinola Luigi DE RISI la notizia ed il documento ufficiale attestante che la strada che porta a S.Maria in Foro Claudio,veniva "riconosciuta per tutto il suo percorso nella via Francigena".

Parliamo di quella strada che proprio in  quei giorni  veniva restaurata e resa percorribile anche da mezzi pesanti-pullman turistici in previsione anche di una "Messa in diretta sulla televisione di stato, RAI Uno, messa che poi venne invece "traslocata".

L'assessora  alla cultura Rosa DI MAIO in una intervista pubblicata  il 28 Marzo 2017 affermava che "Il comune di Carinola viene attraversato dalla Francigena.

Eravamo stati esclusi dal progetto della Francigena ma a seguito di nota al gabinetto della presidenza siamo rientrati e in data 8 marzo abbiamo provveduto con l'ufficio lavori pubblici ad effettuare le schede di percorso della Francigena con annessi monumenti."

Il 28 Luglio 2017  la stessa assessora ribadiva l'inclusione di Carinola nel percorso della Francigena nel notiziarci su  l'approvazione  del progetto esecutivo per il restauro di Palazzo Marzano , sempre e comunque "martoriato" dal guano dei piccioni che ancora non è stato rimosso. Ma a questo punto vorremmo vedere i documenti.

Percorso

Abbiamo 299 visitatori e nessun utente online