Prosciolto per incapacità di intendere e volere al momento del fatto dall'accusa di omicidio premeditato il Maresciallo Capo dei Carabinieri di Catania, Girolamo (Gerry)

desanto federico1DE SANTO che mentre viaggiava sulla A30, a poca distanza dal casello autostradale di Mercato San Severino, a velocità ridotta  sulla corsia di sorpasso, a bordo della vettura del padre, il Preside Prof. Federico DE SANTO, lo uccise con un colpo della pistola d'ordinanza.

Sin dal primo momento si è parlato di un raptus di follia dell'allora 43enne giovane di S.Croce di Carinola che, come si ricorderà, venne ritrovato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Mercato San Severino mentre vagava in evidente  stato confusionale.

Il padre Federico DE SANTO, 73enne, venne ritrovato cadavere con ferita d'arma da fuoco al collo, riverso sul volante della vettura, la Lancia Lybra di colore scuro finita contro il guardreil, dalla Polizia Stradale.

Il Giudizio Abbreviato si è celebrato davanti al  GUP del Tribunale Penale di Nocera Inferiore, dott. Alfonso SCERMINO,  che aveva in una udienza precedente accolta la richiesta del difensore di Gerry DE SANTO, avv. Luigi IANNETTONE, di una seconda perizia, che  ha evidentemente confermato la tesi difensiva.

Ed è su questa che probabilmente il GUP, dott. SCERMINO, ha fondato la sua decisione e su conforme  richiesta della Procura e del difensore di fiducia, avv. IANNETTONE  ha infine, all'udienza del 27 Marzo u.s., l'altro ieri, prosciolto il M.llo  Capo Gerry DE SANTO che però risulta ancora sospeso dal servizio.

Mentre scriviamo il M.llo Capo DE SANTO è già a casa sua a Catania.

Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata