Non è ancora finita. Questa volta ad essere stata visitata dai ladri è stata ancora una volta una fattoria di San Donato di Carinola, quella di proprietà di un sacerdote, don Alfredo TAFFURI . L'immobile è distante qualche centinaio di metri o poco più da quello della signora MATUTINA dove qualche settimana fa i soliti ignoti hanno rubato

carinola77trattore e attrezzi agricoli.

Anche qui il derubato, che abita a Trentola ma quasi tutte le settimane torna qui, immagina che siano arrivati attraversando i fondi viciniori, circostanza che desume dallo squarcio provocato dai ladri nella recinzione, squarcio che ha consentito  loro di entrare nella sua proprietà.

In casa non sarebbero entrati ma avrebbero portato via sei pentoloni di metallo  alcuni dei quali venivano normalmente  utiizzati per bollire le bottiglie di pomodoro. Veramente magro quindi il bottino dei malviventi che evidentemente, come già capitato nella non lontana frazioncina di S.Anna, dove hanno rubato addirittura le sole maniglie ed i pomelli delle porte, sono alla ricerca di metalli per far soldi.

Vogliamo anche sottolineare che la fattoria di don Alfredo venne visitata dai ladri  alla fine di dicembre 2013 ma in quella occasione venne visitata dai ladri anche la casa vicina, quella del nipote poliziotto, Matteo TAFFURI.

Stavolta si sono guardati bene dal farlo!

Anche allora fu magro il bottino per i ladri ma anche stavolta Matteo SORRECA ha invitato lo zio prete a sporgere la regolare denuncia all'A.G.! 

Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata