Ero in piazza Vescovato a Carinola sabato mattina, quando ho notato un gruppo di turisti  che , dopo aver visitato la basilica di S.Maria in Foro Claudio e il Convento di S.Francesco a Casanova, stava appunto di fronte alla maestosa bellezza della Cattedrale a Carinola. Con loro c'era niente di meno che la sapiente guida

marzano palazzo1dell'Arch. Corrado VALENTE, dell'Archeo Club Caleno, che , per tutta la durata della visita, ha fatto da Cicerone , con loro anche il Presidente della Pro-Loco Tonino TORRICO.

Mi faceva piacere ascoltare e filmare l'interessantissima spiegazione che l'arch. VALENTE faceva dell'opera  ed ho chiesto, ricevendone l'assenso, se potevo accompagnarmi a loro. 

 

Giunti però di fronte al portone di Palazzo Marzano c'è stata una certa "ritrosia" della serratura, forse restia a farci vedere quello che dopo abbamo visto  e una volta spalancato il portone ci si è ritrovati davanti ad uno spettacolo che definire inedificante è poco. 

Da non credere il completo incredibile abbandono in cui versa una delle più belle, se non la più bella in assoluto, delle  bellezze del nostro Comune dove ormai il guano, cioè gli escrementi,  dei Piccioni e l'erba altissima la fanno da padroni e perfino la scalinata  è sconnessa e pericolosa.

A completare il tutto tre carogne di piccioni sia al pianterreno che al piano superiore dove  solo io ho avuto il coraggio e l'ardire di salire mentre l'arch. VALENTE ed i turisti giustamente non sono andati oltre il pianterreno!

guano marzanoMa è mai possibile che un tesoro di tale portata deve essere  esposto alle intemperie e all'incuria delle amministrazioni comunali che non hanno mai pensato a preservare quest'opera quanto meno dal guano dei piccioni !

Quante centinaia di anni ha quest'opera straordinaria che vorremmo tanto lasciare intatta ai nostri nipoti e pronipoti, in modo che anche loro la possano ammirare e quante centinaia di euro sono necessarie per acquistare e sistemare una rete ? Anche di quelle che vengono utlizzate per la raccolta delle olive ( io l'ho messa, aiutato da mio figlio e funziona!) , rete che , una volta fissata in alto e davanti alle aperture della scala e della parte superiore al primo piano, impedisca l'accesso ai piccioni !

Una volta ripulita del guano e delle erbacce e apposta sapientemente la rete o le reti, i turisti accompagnati potranno tranquillamente visitare anche Palazzo MARZANO !

Non credo che bisogna fare  progetti e attendere finanziamenti per evitare l'inimmaginabile  disastro vero e proprio che è già in atto!

marzano palazzo2Credo che siano trascorsi degli anni, forse più di un'amministrazione, dall'ultima volta che Palazzo Marzano è stato ripulito dal guano  e dalle erba.

L'assessora ai Lavori Pubblici avv. Rosa DI MAIO, quasi un anno, fa in una intervista rilasciata a carinola.net (che potrete rileggere integralmente cliccando sul link sottostante) disse che Palazzo Marzano è una delle bellezze che "sono l'orgoglio del nostro territorio" e che era stato già approvato il progetto esecutivo  e che sarebbe stato"inviato alla Regione a brevissima scadenza"!

Era il 17 Marzo 2017. E' stato inviato? L'assessore Antimo Marrese con il quale abbiamo parlato sabato sera stesso  per avere notizie del suddetto Progetto del Restauro di Palazzo Marzano ci dice che mancherebbe un qualcosa, non meglio specificato, per cui il progetto si sarebbe arenato e che il progetto poteva essere presentato sia con il contributo dell'Ente che a totale carico della Regione. Chiaro che si scelse questa seconda possibilità. Forse la prima avrebbe avuto maggior fortuna?

Non credo comunque che bisognerà attendere il finanziamento del progetto per ripulire dal guano e dalle erbacce il Palazzo Marzano in modo da renderlo "visitabile"e poi acquistare ed installare una rete  di copertura che  lo renda impermeabile ai volatili e quindi ai loro escrementi. Vedere video e foto per credere!

Dite la verità: lo avreste mai immaginato così abbandonato?

ROSA DI MAIO:PALAZZO MARZANO APPROVATO IL PROGETTO ESECUTIVO

Percorso

Abbiamo 163 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

pisacane.jpg