Carinola. Sì proprio una spirale senza fine quella dei furti nei fabbricati isolati  sulla SP 44 e 77 del triangolo San Ruosi-San Donato-Carinola. La notte tra ieri e ieri l'altro è toccato al fabbricato antistante l'abitazione del giovane  Michele ARCOPINTO ad essere visitato dalla banda senza paura che stavolta ha superato tutti gli altri episodi per la stranezza

ducati furgone1dell'operato "senza capo né coda"! Ecco quello che i ladri hannoarcopinto tractor1 cercato di portar via, senza riuscirvi: il furgone Ducato ed il trattore  sul quale avevano anche caricato dei cavi di rame, un cardano, un ingrassatore per i giunti e varie prolunghe, tutte cose che hanno portato via, attraversando la campagna retrostante,  non tenendo conto però che il terreno era inzuppato fradicio dalla pioggia dei giorni precedenti.

Pertanto dopo aver spinti sia il furgone che il trattore, verosimilmente a mano,  per  alcune decine di metri e comunque fino al terreno di proprietà di un terzo, confinante  con quello di Arcopinto, dove sono stati costretti a desistere dal proseguire, abbandonando il tutto, automezzi e parte del carico, essendosi sia il Fiat Ducato che il trattore Goldoni  impantanati nel terreno, poco distanti l'uno dall'altro.

arcopinto tractor2arcopinto tractor4Poi, non sappiamo se per rabbia, per dispetto o per qual altra ragione, gli ignoti malviventi hanno addirittura tranciato e rubato i cavi di rame che collegano la batteria  del trattore e, oltre a questi, hanno anche rubato  una saldatrice di colore rosso, un compressore, un cardano, quattro taniche con  80 litri di gasolio, due tagliaerba oltre a tre batterie che hanno smontato da altri mezzi agricoli,e precisamente due da un muletto ed una da una pala meccanica ! Tutti beni che ormai mancano all'appello del proprietario Michele Arcopinto.

Hanno poi forzato la porta di un magazzino portando via attrezzi per la potatura come forbici, sega a mano ed altro tentando poi di uscire attraverso il cancello e di aprire il lucchetto per farsi strada ed entrare nell'azienda confinante con quella di Arcopinto e qui rubare la trincia erba per trattore ed il carrello per trasportare il materiale, tutte cose  che stavano sistemate sotto il porticato ma di tutte queste cose sono riusciti a rubare al vicino solo, si fa per dire, una tanica di gasolio.

Tutto questo è davvero imbarazzante sotto tutti i punti di vista. Naturalmente ieri mattina è stata sporta la denuncia di furto da parte del derubato ai Carabinieri di Carinola che sono anche intervenuti sul posto.Inutile aggiungere che il malcapitato non era assicurato.

Non possiamo che sentirci vicini al giovane Michele ARCOPINTO ed al suo vicino ! Ogni altra considerazione la lasciamo a voi!

Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata