Meno di una settimana a Natale e purtroppo non  è ancora finita la saga del Pastore Alessandro BOTTIGLIERO, le pecore e gli agnellini del suo gregge continuano a morire per  i morsi ricevuti dai randagi le prime e per la conseguente interruzione dell'allattameto i secondi. Domenica

bottigliero alexmattina abbiamo voluto vedere  e di conseguenza far vedere ai nostri lettori  l'ovile ed abbiamo quindi raggiunto la casa di  Alessandro a Nocelleto di Carinola e con lui ci ha abbiamo raggiunto con la sua autovettura il luogo dove si trova il gregge.

Qui abbiamo finalmente potuto ascoltare dalla vce di Alessandro la storia, peraltro iniziata una decina di giorni fa, di questo giovane pastore.

Anche qui il furto fa da protagonista. Meno di due settimane fa-ci racconta Alessandro-mi hanno avvelenato i cani che custodivano il gregge e qualche giorno dopo mi sono stati rubati venti agnelli che erano belli e pronti per essere venduti.

bottigliero ovile1Ma non è finita qui perchè dopo il furto degli agnelli, i cani randagi approfittando del fatto che non vi fossero più i cani a guardia del gregge lo hanno aggredito azzannando quasi tutti i capi.

Da quel momento è cominciata la morìa delle pecore e degli agnelli, l'11 Dicembre ne morirono 15 ed il pastore andò in municipio per la prima volta a chiedere un aiuto di carattere economico per provvedere alla termodistruzione delle carcasse, visto che tutto era opera dei randagi, ma "praticamente tutti mi hanno risposto picche", ed allora quando sono morte altre due pecore e altri due agnellini, il gesto eclatante dell'abbandono delle due pecore e degli agnellini davanti alla porta del municipio del 14 dicembre.

bottigliero ovile4Da allora è un via vai di Vigili Urbani del Comune di Carinola e di veterinari dell'ASL per i relativi verbali ed intanto pecore ed agnellini continuano a morire, oggi diceva Alessandro che ne sono morte più di trenta !

"Credo che andranno a morire tutte. Il veterinario- pastore trentatreenne aggiungeva incredulo- mi ha detto che quelle rimaste potrei anche venderle per macellazione ma l'avvocato mi dice che non si può ed il veterinario di conseguenza dice che mi farà sapere." 

Intanto Alessandro aspetta di essere risarcito e che l'Ente responsabile per i randagi provveda anche ad addossarsi le spese per la termodistruzione delle bestie azzannate!

bottigliero ovile2Questa è la storia di un giovane che un paio di anni fa invece  di attingere a finanziamenti per l'imprenditoria giovanile o altro, decise di fare il pastore acquistando un certo numero di pecore convinto che il ricavato del latte e degli agnelli gli avrebbe dato la possibiità di ripagare l'acquisto e cominciare a guadagnare per vivere e invece. . .

Il video che vi proponiamo qui sotto vi dirà di più e dalla viva voce del pastore !

Percorso

CHI E' ONLINE

Abbiamo 302 visitatori e nessun utente online

 

forza_italia-ass.jpg