Oggi pomeriggio ultimo atto della IV edizione di CONTESTI che ieri ha visto i giovanissimi del liceo Pluricomprensivo Renato Cartesio di Villaricca  formare la platea bearsi della poesia di Emanuele CERULLO e delle sue  brillanti dissertazioni su un Pasolini precursore di vocaboli

 moio luigicome "paranza" , se non di un vero e proprio particolare dizionario tanto in voga per descrivere luoghi, idee, fatti e persone della nostra terra e delle sue piaghe. Interessantissime, colte e profonde le provocazioni del suo interlocutore, il prof. Luigi CORRENTE, che è di Francolise ed è anche un Amico della Biblioteca di Carinola oltre ad essere un docente del Liceo Classico Cartesio.

Ieri sera la presentazione de IL RESPIRO DEL VINO ha visto poi protagonista assoluto naturalmente il prof. Luigi MOIO docente di ENOLOGIA presso la Università Federico II. La sala conferenze al primo piano di Palazzo NOVELLI era gremita all'inverosimile in ogni ordine di posto ed i giovani dell'Associazione Amici della Biblioteca avevano preparato l'evento in ogni cerullo emanueleminimo particolare : giovanissimi gli interlocutori del prof. MOIO il giovane sommellier locale Antonio RAZZINO ed un'altrettanto giovane penalista Teresa MINCIONE degustatrice slow wine, la Presidente di Terre del Falerno  Maria ZAMPI e l'avv. Carmine GUARRIELLO nella parte del moderatore completavano il parterre.

La parte del leone peraltro applauditissimo quella del Prof. Luigi MOIO che riesce a tenere viva ed alta dall'inizio alla fine di ogni suo intervento la cosiddetta "curva dell'attenzione" della platea con il suo dire semplice e sincero, sincero fino al punto di bacchettare chi dice le bugie anche sugli enzimi, formidabile nel modificare l'aforismo di Francois Rabelais "La Scienza senza Coscienza non è che Rovina dell'Anima!", brillante nel constatare che anche i credenti di religioni che vietano di bere alcool e che sperano di berlo cerullo correntemoio parterrenell'aldilà preconizzando che nel dubbio stanno cominciando a bere già di qua, ironico nel mimare quelli che anche al Vinitaly fanno roteare i calici per poi odorare il vino, unico alimento che può essere avvicinato al naso per sentirne  "il respiro" senza problemi!

"Questo libro sta togliendo il respiro a me!" ha detto il prof e  ci crediamo . . .con diciottomila copie e alla settima edizione. . . però avrà pure tolto il respiro ma in cambio avrà pure ottenuto moio pubblicoderisi moioqualche soddisfazione visto che anche a Carinola ha avuto anche un successo nonostante il prezzo non proprio popolare imposto dalla Mondadori.

Quando sono andato a Segrate -ha detto MOIO "Voglio narrare la scienza, voglio anche romanzarla in parte, mi sono detto.E quindi l'operazione è ben riuscita."E' divulgazione moio razzinomoio zampiscientifica questo libro-afferma- e si propone di avvicinare la folla di decine di migliaia di appassionati appunto alla scienza!" Comunque è riuscito a portare a Palazzo Novelli tantissimi operatori del settore come Giovanni MIGLIOZZI per le Cantine MIGLIOZZI e il dott. Antonio PAGANO per le Cantine PAGANO che hanno anche offerto per la serata alcuni loro prodotti, c'era anche il Sindaco Antonio RUSSO ma ha voluto che fosse la Presidente del Consiglio Comunale dott.ssa Antonella MIGLIOZZI a fare gli onori di casa. C'era anche l'ex sindaco, il cardiologo dott. Luigi DE RISI. Un discorso a parte va fatto per chi in prima fila rappresentava un grande enologo scomparso poco più di qualche mese fa , il dott. Nicola TRABUCCO, c'erano la sua vedova la dott.ssa Maria PALMESE ed il cugino di lui Ottavio TRABUCCO. A Nicola, permetteteci di chiamarlo così, MOIO ha dedicato tutta la parte finale cominciando col rammaricarsi di non essere venuto a Carinola quando il sommelier Antonio RAZZINO glielo aveva chiesto e poi invece venuto al funerale dove avrebbe voluto intervenire ma non ha avuto la forza di farlo. Lo ha fatto ieri sera e noi vi offriamo l'integrale intervento di MOIO che prima ha ricordato quello che Nicola ha scritto a lui e poi  ha detto tutto quello che avrebbe voluto dire in occasione del suo funerale. Un momento bellissimo, toccante e commovente soprattutto per la moglie ed il cugino oltre che per tutti quanti hanno conosciuto Nicola. L'applauso che ne è seguito la dice lunga sul sentimento di tutti. Stasera chiude con la presentazione del libro "BIANCO MATERIA" di Pasquale PASSARETTI da Casanova di Carinola. Possiamo già comunque affermare che anche questa quarta edizione di CONTESTI è stata favolosa e che i ragazzi della Biblioteca del Presidente Mario BERTOLINO hanno fatto miracoli, visto che,nonostante la decurtazione del contributo economico che l'Ammnistrazione Comunale RUSSO aveva previsto per l'Associazione Amici della Biblioteca di quattromila euro , ridotto a millesettecento, non ancora versati, in quanto duemilatrecento euro sono stati spesi per l'ascensore di Palazzo Novelli."Giusto così poiché l'ascensore è importante per raggiungere la biblioteca "  ha detto il presidente Bertolino.

Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata