CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

ULTIMISSIME

MUORE IL DOTT. NICOLA TRABUCCO LO PIANGE L'AGER FALERNUS

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

"Una sera d'estate parlando con papà decidemmo che era arrivato il momento di fare qualcosa che non avevamo ancora fatto. . .Così proposi di produrre un novello utilizzando le uve destinate alla produzione dei nostri grandi Falerno. Da questa piccola idea nasce THE ONE il mio primo

trabucco nicola1novello delle Cantine Trabucco, il primo novello nato nel territorio dell'"Ager Falernus." Così recitava un whatsapp, inviatomi giusto un anno fa, dopo averlo postato su Facebook, dal dott. Nicola TRABUCCO, enologo di fama internazionale, che purtroppo, dopo aver combattuto quasi due anni contro il male oscuro che lo aveva colpito, a soli cinquantuno anni, ieri sera, attorniato dall'affetto dei suoi cari, ci ha lasciati.

Una personalità di grande spessore per il nostro territorio che se ne va. Sembrerebbe quasi una maledizione per questa piccola frazione di S.Croce che nello spazio di un anno e mezzo ha visto andar via per sempre tre grandi  personalità, le ultime due delle quali poco più che cinquantenni e peraltro componenti di famiglie residenti quasi l'una vicino all'altra.

Poco più di un mese fa  mi invitava  alla "prima vendemmia notturna mai fatta nell'Ager Falernus" che definì come una iniziativa rientrante nel nuovo  corso enologico imposto da  Danilo, il figlio ventenne, che-scrisse lui "come tutti i giovani svegli ed intraprendenti una ne pensano e mille ne fanno." E fu davvero grande un grande evento quello organizzato dal figlio.

Davanti ai miei occhi oggi scorrono amare le immagini di Nicola che si allena correndo ai margini delle provinciali del nostro comune qualche decennio fa, era un atleta Nicola, aveva un fisico da far invidia a chiunque e, a tal proposito, sempre davanti ai miei occhi le immagini televisive della sua partecipazione a Giochi Senza Frontiere 1995 nella quale e "della quale fu capitano coraggioso della squadra della città di Mondragone-come  mi precisa addolorato il geom. Pasquale SORVILLO che fu l'organizzatore di quella spedizione e mi dice ancora:"la città di Mondragone piange Nicola TRABUCCO perchè è grazie a lui che ebbe quel momento di successo internazionale, fu lui a scegliere praticamente tutti gli atleti partecipanti , fu lui a comporre la squadra ed a capitanarla partecipando in prima persona come atleta.

Perdemmo il primo posto per un solo punto ma ci boicottarono perché nell'ultimo gioco diedero proprio a lui una spada lesionata . I giochi si svolsero a Budapest e grazie a questa onorevole partecipazione Mondragone da allora è gemellata con Budapest!"

Non solo Mondragone piange Nicola TRABUCCO, ma l'intero Ager Falernus, come amava chiamare lui il territorio del nostro comune e quello dei comuni limitrofi, lo piangono i titolari delle tante Aziende Produttrici di Vino che avevano fiducia solo in lui e in nessun altro, lo piangono gli innumerevoli amici che aveva in tutto il mondo, lo piange la sua Carinola e la sua frazione, S.Croce in particolare .

  Lo piange  distrutta la dott.ssa Maria Palmese, sua moglie che, se Atropo, la parca che inflessibile taglia il filo della vita, avesse atteso solo pochi giorni, lo sarebbe stata da venticinque anni, "se n'è andato in punta di piedi, quasi in silenzio"  sottolineava stamane "ora starà  esaminando la terra per allestire vigne e produrre vino nell'aldilà!" Lo piange , distrutto dal dolore anche lui, il figlio Danilo che, come mi disse il papà evidentemente infausto presago di quanto sarebbe poi purtroppo accaduto, è il lui il responsabile unico dell'Azienda realizzata dal padre e sono certo che la porterà ancora e sempre più in alto! Lo piangono affranti il suo papà Ciro, la sua mamma,Angelina, non c'è dolore più terribile che un figlio che ti lascia per sempre!

Lo piangono i fratelli di lui, Imma e Maurizio. Lo piangono i nipoti, gli zii, i cugini e tutti gli altri parenti.

A tutti loro le condoglianze mie personali e di tutti gli amici di carinola.net  che con lui ne perde uno dei più cari.

Desidero chiudere con le parole postate stamane dal giornalista del Corriere de Mezzogiorno Pietro Falco sul suo profilo Facebook indirizzate al suo amico Nicola ringraziandolo di averlo avvicinato al mondo del vino e definendo  Nicola "un grande comunicatore,che riusciva a far innamorare del vino qualunque suo interlocutore, me compreso, ricordo un corso da lui organizzato cui ho partecipato." Questo il messaggio postato:"Che la terra ti sia lieve!R.I.P." quella stessa terra che tiene nelle mani come se fossero un grembo dal quale nasce il suo grande amore!

I funerali ci saranno domattina alle 10,00 e saranno celebrati da don Enrico Passaro nella chiesa di S. Croce.

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - ATTUALITA - ULTIMISSIME - MUORE IL DOTT. NICOLA TRABUCCO LO PIANGE L'AGER FALERNUS