"Stefania Spisto, la titolare di una casa editrice "il Quaderno" che di sua iniziativa ed a sue spese sta  pubblicando le opere di Matilde Serao", era stasera tra il pubblico numerosissimo e qualificato, come mai prima, ed è stata messa sotto i riflettori dall'assessore alla cultura del comune di Napoli, Nino

lydia silvana fiorenza vittoriaDaniele che alla fine del suo intervento l'ha indicata ad esempio presentandola a tutti!

Formidabile  e davvero geniale l'intervento dello stesso assessore laddove ha esordito dicendo che se la sinistra avesse  letto prima l'opera di Matilde Serao non avrebbe commesso l'errore della 167 di Secondigliano, Scampia etcc..

C'era il V. Questore dott. Mario Russo al vertice del Commissariato della Polizia di Stato di Sessa Aurunca.

C'era anche l'ex sindaco di Caserta  ing. Nicodemo Petteruti e la sua signora stasera, c'era, sempre accompagnato dalla gentile consorte, l'avv. Michele Sciaudone, c'erano le germane dott.ssa Francesca e dott.ssa Silvana Sciaudone, che è presidente dell'Ass.ne Matilde Serao, accompagnate dai rispettivi consorti, dott. Giuliano Mastropietro ed Oscar Bobbio, pubblico serao17quest'ultimo già presidente del Tribunale di Torre Annunziata ed attualmente assessore nella giunta del sindaco Antonio Mirra a S.Maria C.V.

C'era il prof. Silvano Franco direttore di Civiltà Aurunca. C'era il presidente del Rotary di Sessa Aurunca avv. Luigi Iannettone accompagnato dalla signora Lina Galdieri e dalla figlia avv. Antonia Iannettone.

Molti i politici presenti l'assessore Rosa Di Maio che ha fatto le veci del sindaco Russo , applauditissimo il suo intervento nella parte in cui  ha assicurato l'avvio della procedura per l'acquisizione al patrimonio comunale della casa paterna di Matilde Serao a Ventaroli, il paese di Canituccia.

Presente sarzanini madrel'assessore Antimo Marrese, c'erano anche la presidente del consiglio comunale Antonella Migliozzi che pure è intervenuta toccando le "dolenti note" della corrispondenza al vero delle notizie e la vice presidente Pina Capriglione e il consigliere Franco Giacca per la maggioranza ed i consiglieri Renato Luigi De Spirito del M5S, Franco Di Biasio e Maria Sorvillo del PD e Giusy Tuozzi che secondo indiscrezioni apprese in serata  starebbe passando con la maggioranza.

Veniamo al parterre de roi cominciando da chi fatica per portare ogni volta a termine in modo  più che egregio questo evento straordinario: Lidia Luberto trotta donatellaha coordinato l'evento e presentato tutti i relatori ed Antonio Corribolo ha fatto un ottimo intervento e con loro il Direttore del giornale Il Mattino, Alessandro Barbano, che  ha preannunciato la data della cerimonia della premiazione di Antonia Arslan vincitrice del premio letterario che avverrà il 31 a Napoli Teatro San Ferdinando e visto  che cade il 90° della morte di Matilde Serao ed il 125° anniversario della nascita del giornale da lui diretto, ci sarà anche una "intervista speciale a Matilde Serao" con la partecipazione degli attori della Compagnia del Mercadante e tanto altro.

sarzanini mam trottaSul parterre la giornalista Titta Fiore già vincitrice del Premio Serao insieme a Donatella Trotta autrice di una delle due pagine memorabili su il Mattino di ieri dove ha tracciato l'impegno quotidiano "cinquantennale, assiduo e pioneristico dalla prima giovinezza fino al giorno della morte, il 25 luglio di novant'anni fa" di Matilde Serao. 

C'è stato l'intervento della dott.ssa Vittoria Ciaramella vice Prefetto di Caserta, ha ricordato il tempo della resurrezione del Premio che non è stato luberto lydiacelebrato durante il biennio precedente a quando lei è stata commissario prefettizio a Carinola poi una chiacchierata sulla spiaggia con la giornalista Lidia Luberto e qualche successivo incontro con la stessa giornalista e con Antonio Corribolo ha fatto il miracolo!

Da allora nessuno ha più osato toccare il Premio! L'intervento della assessora alla cultura del Comune di Caserta Daniela Borrelli è stato piacevolissimo ed ha raccontato novità sulla scrittrice che potrete franco silvanogustare nel video che vi presentiamo qui sotto.

C'è stato poi l'intervento del Presidente dell'Associazione Matilde Serao, la dott.ssa Silvana Sciaudone che tra l'altro ha ricordato quando "da bambina, per la prima volta ha sentito parlare di Matilde Serao da Lillina Marini Ceraldi, un'amica della madre" la giornalista novantatreenne componente del comitato d'onore che era presente, stasera come sempre, alla cerimonia.

La novità in assoluto però è stato l'intervento del daniele trotta sarzaniniDirettore Barbano che per la prima volta in assoluto ha svelato le modalità con le quali è stata scelta sia la vincitrice del premio giornalistico che la vincitrice del premio letterario, modalità sulla quale in verità non era mai stato fatto un cenno con tanta dovizia di particolari e qualcuno ricorderà che in merito vi fu anche una certa polemica nel passato più remoto.

Ci fa veramente piacere e plaudiamo alla trasparenza del Direttore Alessandro Barbano che, come sempre, ha dato il meglio di se durante la ciaramella vittoriavpchiacchierata intervista con la vincitrice del Premio, la cronista del Corriere della Sera, Fiorenza Sarzanini, "romana de Roma", figlia d'arte di un papà giornalista famoso ma anche figlia di una madre napoletana che ha accompagnato la figlia a Carinola e anche questa è una novità in assoluto per il Premio.

Delle affermazioni fatte dal direttore e della vincitrice del Premio durante questa "intervista" ci piace ricordare due cose: la prima a proposito delle ONG e del magistrato che accusa ma dice di non avere le prove, hanno detto entrambi che borrelli danielai magistrati "farebbero bene a non parlare mai" nel senso credo di non esternare e la seconda sull'affermazione che mai come in questi tempi la politica è "addosso all'informazione" e quella della Sarzanini sull'atteggiamento neiconfronti dei  "politici che potrebbero poi essere oggetto della sua cronaca giudiziaria"!

C'era anche l'avv. Cristina Compasso, figlia dell'idimenticabile avv. Franco Compasso, con il marito che è cugino della vincitrice. Gran parte sarzanini marinidell'intervista è stata da  noi trasmessa in streaming via Facebook e quindi potrete, se vorrete, vederla e rivederla sul nostro profilo (Vincenzo Ceraldi). Il resto potrete, sempre se vorrete vedervelo nel video qui sotto.

Tutto, come sempre, ha superato ogni precedente versione del Premio : la folla che ha assiepato Palazzo Petrucci/Novelli tutta di gran classe così come di gran classe il buffet con i Vini dell'Azienda Pagano, le bevande del Caffè del Corso , i dolci del Bar dell'Alba e i famosissimi  spumoni di Antonio del Bar Aurora, lo zio di Frank Matano!

Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 217 visitatori e nessun utente online

DJ-imageslider

  • Virgo_lactans.jpg
  • rousseau.jpg
  • paola_luca_pubblico1.jpg
  • paola_luca_pubblico.jpg
  • paola_luca_donamato1.jpg
  • paola_luca_donamato.jpg
  • paola_luca_bacio.jpg
  • paola_luca3.jpg
  • paola_luca2.jpg
  • paola_luca1.jpg
  • paola_luca.jpg
  • insidia_trabocchetto.jpg
  • ale_diego2.jpg
  • ale_diego1.jpeg
  • ale_diego.jpg
  • ale_diego.jpeg

GDPR e EU e-Privacy

frank_tonno3.jpg