Nel mio solito giro mattutino a Carinola per raccogliere un pò di notizie dell’ultima ora incontro il Maresciallo Flavio Fiorillo che è tutto intento a fare i verbali in piazza Mazza per chi non rispetta il divieto di sosta a tempo predisposto dagli organi di competenza.

Il comandante dei municipali (in carica temporanea dal primo gennaio) è, come sempre,  squisito e disponibile a rispondere alle mie domande. Dunque gli chiedo se ci sono novità. “Ieri sera io ed il Maresciallo Pietro Ciccarelli siamo stati impegnati fino a mezzanotte e mezza per liberare  la sede stradale che conduce alla Grancelsa”- mi riferisce Fiorillo. Infatti la pioggia battente del pomeriggio e una vera e propria tempesta abbattutasi su Carinola tra le 20,30 e le 22,00 aveva causato con la valanga di acqua che scendeva dalla montagna e che ha trovato i canali di sfogo intasati da tronchi epietre si è riversata nelle campagne delle pendici del Massico fino ad arrivare alla Fontana Vecchia, causando non pochi danni alla strada ed alcune abitazioni circondate completamente da acqua e fango e almeno cinque famiglie che vi abitano erano rimaste completamente isolate. Insieme ai vigili municipali l’onnipresente Vincenzo Gagliardi geometra dell’ufficio tecnico che, tra l'altro vive proprio all'altezza della Fontana Vecchia, insieme alla Ditta Raimondo Diliberto che è prontamente intervenuta  con la pala meccanica, sono riusciti a liberare i canali ,hanno rimosso i rami degli alber, i detriti, il fangoi e quant’altro, per ripristinare l’accesso alla suddetta strada e far defluire l'acqua piovana a valle. Dunque dopo la terribile e forse quasi indimenticabile nottata di “halloween” ancora una volta gli abitanti che si trovano nella zona della Grancelsa si sono messi di santa pazienza per liberare la strada dal fango e tutto quello che il temporale ha poi causato. Certo non è stata la stessa cosa della notte di Halloween. Dopo aver chiacchierato per circa un quarto d’ora con il maresciallo Fiorillo al quale ho poi chiesto se stava proseguendo il delicato lavoro d’ufficio per preparare le cartelle di pagamento per le multe non pagate lui lapidariamente mi ha detto: “si, prosegue, ma a rilento visto la solita carenza di personale”. E resta ancora un velo di mistero sul concorso del nuovo comandante e se nel mese prossimo vi sarà ancora un incarico provvisorio. E dunque finita la piacevolissima chiacchierata con il comandante Fiorillo incontro poi il simpaticissimo Ingegnere Antonio Lombardo che per diversi mesi ha operato quale dirigente dell’ufficio tecnico ed è stato come sempre molto spiritoso e cordiale. Abbiamo scambiato qualche battuta sul lavoro che avrà da svolgere il nuovo dirigente dell’ufficio innanzi menzionato. Non sarà certamente una cosa semplice vista l’enorme mole di pratiche da sbrigare. Occhi puntati ovviamente sulla questione del contenzioso sull’ampliamento cimiteriale. Un argomento che sembra essere diventato un vero e proprio tabù. Non va dimenticato poi che dovrà andare avanti l’importantissimo progetto regionale ed europeo “Bandiera blu del litorale domizio”. Il finanziamento di 9 milioni di euro prevede un vero e proprio rinnovamento per il comune cittadino in merito ad impianti fognari e di depurazione. Si ricorderà che l’incombenza di seguire l’iter e gli sviluppi dei vari lavori burocratici è stata seguita completamente in “house” dal professionista Claudio Fiorillo. Grazie a tale procedura l’ente ha ottenuto un notevole risparmio dal punto di vista economico. Dunque non solo questo chiaramente aspetta l’ingegnere. Il lavoro è tanto e l’amministrazione sta lavorando per affrontare insieme al nuovo tecnico tutto quello che c’è da fare. Al riguardo potrebbe essere istituita a breve anche una commissione di supporto. A rendermelo noto era stato qualche giorno fa l’assessore Antimo Marrese.

Percorso

Abbiamo 158 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

pisacane2.jpg