Ancora una grande, importante e significativa iniziativa della donna davvero speciale che non esito a definire, eroina, calabrese che abbiamo avuto l’onore ed piacere di conoscere grazie al Premio Moscati  che ogni anno la dott.ssa Lia ULLUCCI organizza al

Convento di S. Francesco di Casanova di Carinola: Katia VILLIRILLO. LUNEDI’ 13 Gennaio alle 10,00 a CROTONE presso il Museo ed i Giardini di Pitagora in via G.Falcone n.9.00 si terrà la presentazione della seconda edizione del Concorso a premi  “I GIOVANI E LA LEGALITA’”

Ennesima iniziativa ideata, voluta e sostenuta dalla vulcanica Katia, per l’occasione alla seconda edizione, sempre nell’ottica di raggiungere un cambiamento ideologico.. politico e culturale...che riguardi soprattutto i giovani...Come ci anticipò nella video intervista dell’Ottobre u.s. in occasione del Premio Moscati dove ci parlò di una vera e propria:  " battaglia verso il cambiamento.." e disse: "in un momento in cui la società é in crisi..mi ritengo onorata di premiare la sezione ragazzi perché io mi occupo di disagio giovanile...perché bisogna lavorare sulla famiglia ed i suoi valori...i genitori devono ritornare a riappropriarsi del loro vecchio ruolo e smetterla con questa figura del’ amicizia... Bisogna ritornare a dire NO ai ragazzi...quei no di un tempo...che formavano l'individuo dei nostri tempi con il rispetto e l'educazione...Che adesso non c'è più...
La scuola é l’unico strumento che abbiamo per andare verso il cambiamento e cambiare il mondo...perchè la cultura rende l uomo libero e forte..
Perché dove c'è la cultura non c'è condivisione del malaffare  ..che trova posto nell'ignoranza...e nella mancata conoscenza dei propri diritti....la scuola é il secondo pilastro della vita dei giovani...oggi é  indispensabile un'inversione di marcia soprattutto da parte dei genitori...che DEVONO, in collaborazione con la scuola educare i propri figli  e non bullizzare insieme ad essi..
Poveri giovani che non hanno più equilibrio..infatti molti ragazzi purtroppo si suicidano.. diventano vittime della RETE...perché sperimentando la solitudine...trovano nei social..la gratificazione che gli serve..questo é il motivo per cui.. anche vivendo in un secolo tecnologico...sono tantissimi i ragazzi che hanno problemi anche psicologici."

La popolazione è invitata, sempre lunedì 13 alle ore 17.00 alla Cattedrale di S. Maria Assunta di Crotone a partecipare alla SS. Messa in ricordo del giovane vittima innocente della criminalità organizzata Giuseppe PARRETTA in occasione del secondo anniversario della barbara uccisione, davanti agli occhi della madre, Katia Villirillo!

Percorso

Accetta Cookies