Questo sole che a momenti viene e poi se ne va in una fredda giornata di novembre, mi dice che lassù in paradiso si festeggia per l'arrivo del prof. Francesco ZAMPI che ha potuto riabbracciare la sua amatissima Olga che se n'è

andata tanti anni fa! Sì purtroppo , ieri pomeriggio, giorno del trentennale dell'abbattimento del muro di Berlino, ci ha lasciato il prof. Zampi di S.Croce di Carinola, "Ciccio" per amici e parenti, un uomo gentile, intelligente, trasparente, riservato fino al punto da sembrare timido, ma non lo era, anzi, aveva un modo di contraddire, nel caso non fosse d'accordo con l'interlocutore, lo faceva sempre con garbo  e gentilezza senza eguali!

Era l'ultimo, nel nostro comune, dei  deportati in Germania di quel terribile settembre del 1943 e nonostante ci avessi provato in più occasioni per "saperne di più" su quei ventiquattro mesi da lui vissuti in una baracca di legno di notte, dopo aver lavorato dieci ore di giorno, operaio in una fabbrica di MONACO dove i bombardamenti degli alleati erano sempre più frequenti ed i rifugi antiaerei erano riservati ai soli tedeschi, una volta sola e per soli dieci minuti si aprì a parlarne ma fu tale la sofferenza nel rivivere quei momenti che si rinchiuse per non riaprirsi più sull'argomento nè d'altra parta ci abbiamo provato!

Si emozionava solo a pensarci, tanto che non riuscimmo nel 2005 neppure a convincerlo ad essere presente alla Cerimonia della consegna  della medaglie d'argento ai deportati in Germania.

Era il cugino della amatissima e dolcissima zia Giannina, ed era una persona buona che ci voleva bene! Vediamo nel nostro giardino le Feijoie che lui ci suggerì di trapiantare poco meno di quarant'anni fa, che veniva spesso e volentieri a veder crescere durante i primi anni della loro vita e darci suggerimenti per migliorarle!

Oggi alle 15:30 nella chiesa di S.Croce di Carinola c'è stata la cerimonia funebre ma purtroppo non abbiamo potuto essere presenti anche se il nostro pensiero era là vicino a tutti quelli che gli voglione bene, in primis a Irene, la figlia ed è con un suo pensiero di alcuni mesi fa, il 27  Gennaio 2018- Giorno della memoria-che desideriamo concludere.

Irene ZAMPI

Chiudiamo, invitandovi a leggere l'articolo collegato dove appunto il Prof.Zampi  ci aprì la "gerla dei suoi ricordi!" ECCOLO:

AUGURI RAFFAELLA . AMARCORD DI CICCIO ZAMPI!

Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 195 visitatori e nessun utente online

DJ-imageslider

  • locandina_donna.jpg

GDPR e EU e-Privacy

elisa_aloys_rinalduzzi3.jpg