Correva l'anno 1970 quando cominciammo, da giovanissimo praticante dell'Avv. Carlo Macarone Palmieri, a frequentare la Pretura

luberto dantedi Carinola e fu probabilmente quella l'occasione in cui conoscemmo questa persona straordinaria, questo funzionario dello Stato ineccepibile, il Dirigente della Cancelleria Civile Cav. del Lavoro dott. Dante Luberto.

L'altra Cancelleria, quella penale, era invece diretta dal cav. Salvatore Sorreca e non dimentichiamo l'altro punto di forza di quella che rimarrà, a dispetto di tutte le leggi, fino alla Severino, che hanno cancellato quelli che sono stati gli unici avamposti della Giustizia di Prossimità.

Pretore era il Dott. Domenico Balletta.

In seguito e precisamente nel Settembre del 1973, ricorrendo il quarantennale della deportazione in Germania di tanti giovani carinolesi e non solo, il Cav. Dott. Dante Luberto, che aveva creato il circolo degli Ex Internati, insieme al Prof. Antonio Zannini ed a nostro zio Tommaso Ceraldi e il dott. Giovanni Iannettone che erano stati internati a DACHAU in Germania, fecero apporre all'esterno del municipio quella targa ad imperituria memoria e da allora è stato sempre in prima linea per questo strappo della memoria, mettendoci fino alla celebrazione del 2005 della consegna al nostro comune della Medaglia d'Argento al valore civile e alla coeva consegna agli ex internati della medaglia d'argento!

Poi , come sempre, il Grande Cavaliere Dott. Dante, timido, schivo, ferreo ed incrollabile nelle sue convizioni, tornava nella sua casa di via Marconi a Casale di Carinola dalla sua gentile signora e ai suoi figlioli Riccardo e Loredana, pronto però in caso di necessità a dare tutto se stesso per la riuscita di eventi che ricordassero il sacrificio dei tanti ex internati anche dei comuni più o meno vicini con i quali manteneva i rapporti.

Sempre senza apparire ma lavorando sodo con proficui risultati.

Così come operava nella sua Pretura. Oggi la ferale notizia: a poco più di dieci giorni dalla dipartita di suo fratello il Can. Rev. don Riccardo LUBERTO ci ha lasciato un uomo illustre ed inimitabile della nostra Carinola, un grande al quale piaceva più fare e fare bene che non apparire.

Le nostre condoglianze alla vedova Licia ed ai figli Riccardo e Loredana, alla nipote Angela che è stata dirigente nella stessa Cancelleria, al nipote Mattia ancora viva la ferita della perdita dello zio Can. Don Riccardo, agli altri nipoti tutti.

Non dimentichiamo che fu Direttore della Scuola di Pubblica Amministrazione presso la Reggia di Caserta.

Aveva 95 anni.

Ci piace anche ricordare che non era sempre idilliaco il nostro rapporto, come del resto capita tra funzionari ed avvocati ma col tempo ci si rende conto che se si vuole essere forgiati come si deve bisogna seguire alla lettera le dritte che arrivano da uomini come lui!
Oggi alle 15:00 i funerali a Casale di Carinola nella Chiesa Parrocchiale di S.Giovanni e Paolo partendo dalla casa di via Guglielmo Marconi.

Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 194 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy