Invitati sia l'assessore dott. Franco Giacca che l'assessora avv. Rosa Di Maio per stamattina dal sindaco Antonio Russo. Probabilmente li ha invitati per

di maio rosyorari diversi visto che l'assessore Franco Giacca era già andato via da un pezzo quando è arrivata l'assessora avv. Di Maio. Il primo, almeno secondo quanto mi viene riferito, se ne sarebbe andato non certo di buonumore nei confronti del sindaco Russo, Rosa Di Maio invece è stata a colloquio per circa due ore durante le quali sarebbero arrivati prima l'assessore in pectore Mario Nicolò e poi il vice presidente della Pro Loco Giacomo Zampi che sono rimasti presenti.

L'assessora Di Maio non avrebbe perduto la calma e quando il sindaco le ha detto che ieri pomeriggio gli è stato consegnato da Antimo Marrese, assessore saldamente in carica, il documento firmato da lui, Pina Capriglione, Antonella Migliozzi, Mario Nicolò, Giuseppina Tuozzi ed Elisa Mazzucchi con il quale si sarebbe di fatto costituito un nuovo gruppo e quindi una nuova maggioranza che, questo certamente non lo avrà detto, credo fosse sottinteso, non fa capo all'on. Massimo Grimaldi e quindi bisognava prenderne atto e procedere all'azzeramento della giunta.

Non ha perduto tempo il sindaco che ha subito convocato gli assessori Giacca e Di Maio!

L'assessora Di Maio non molla ed avrebbe parlato apertamente di "tradimento del centrodestra" e del documento i sottoscrittori non le hanno fatto sapere nulla !

Alla domanda  poi che le avrebbe fatto il sindaco Antonio Russo su quale sarebbe stata la sua posizione nel prosieguo dell'amministrazione, domanda che, secondo quanto ci riferisce l'assessora, sarebbe stata fatta probabilmente anche all'assessore Giacca, ha chiesto se il documento firmato fosse stato anche protocollato.

Il sindaco ha risposto di no e lei ha replicato che prenderà atto del documento solo quando sarà protocollato e qualsiasi decisione sarebbe stata da lei presa in seguito ed ha anche offerto il caffé al sindaco e agli altri presenti!

Una sola considerazione da parte di Rosa Di Maio: sono stati messi fuori della giunta due possibili candidati sindaci per le prossime amministrative!

E' un vero e proprio terremoto, a nostro avviso, visto che tutti quelli che hanno sottoscritto il documento non ci pare facciano capo al centrodestra, non così invece il consigliere Antonio Nardelli, lo stesso assessore Franco Giacca, secondo quanto ci dice la più vicina all'on. Grimaldi, l'assessora Rosa Di Maio che è stata la sconfitta di un vero e proprio braccio di ferro  prima delle elezioni per la candidatura a sindaca ed è poi risultata la prima eletta dopo lo spoglio.

Aveva visto giusto Pasquale Capriglione quando ci aveva anticipato che a Settembre ci sarebbe stato l'azzeramento.

Se i consiglieri Giacca e Di Maio dovessero passare all'opposizione, cosa mai accaduta per quest'ultima, sarebbero sei i consiglieri di minoranza e sei quelli di maggioranza.

Mentre comunque l'assessora Di Maio era a colloquio col sindaco l'assessore Antimo Marrese ed il componente unico dello staff del sindaco, Mario Tuozzi, in attesa che scendesse la "quasi ex" assessora, stavano in panchina, ma solo nel senso letterale del termine, visto che erano seduti su quella alla destra dell'ingresso del Municipio, ma di fatto e di diritto, altro che panchina, più in campo ed in gioco di loro non c'è nessuno.

Se avessimo voluto fare una vignetta avremmo rappresentato il tutto con la scrivania del sindaco e qualcuno che toglieva dal gancio, che lo teneva alla parete, il quadro con una foto dell'On. Massimo Grimaldi per poi appenderne un altro con la foto dell'On. Giovanni Zannini!

Percorso

Abbiamo 856 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

matidia.jpg