La vice presidente del Consiglio Comunale di Carinola Pina Capriglione, unica esponente politica, esterna al Comune di Falciano del Massico, che

capriglione giusabbiamo notato ieri, sia pure in forma strettamente privata, al funerale di Luca Toscano.

Con lei, presente alla breve chiacchierata, c'era il fidanzato. Considerate le sempre più pressanti voci su un possibile imminente rimpasto nella giunta del nostro comune, proprio a seguito della richiesta fatta da Capriglione con colloquio non proprio idilliaco con l'assessora Di Maio,  le abbiamo chiesto se queste voci trovano un reale fondamento. Ci ha risposto affermativamente:"Prima possibile!". Abbiamo incalzato."Il rimpasto sarebbe talmente imminente che avverrebbe quindi prima della scadenza di metà mandato?" "Si certo!" "Sarà quindi qualcuno a farti E cosa le fa credere che il Sindaco Antonio Russo procederebbe con tanta immediatezza a conferirti la delega di assessore?" "La grande stima che ho in lui." E' stata la risposta. Hai un referente politico regionale, un punto di riferimento? E lei:" No, non ho alcun referente politico sono libera ed indipendente. Liberissima!" Ha concluso sorridendo.

Non sembra invece così prossima l'investitura assessorile della consigliera comunale capogruppo Caleno, Giuseppina Tuozzi.

Si dice con insistenza che al prossimo consiglio comunale passerebbe ufficialmente nelle fila della maggioranza consiliare. Come sempre le chiediamo se l'indiscrezione, a noi giunta da una fonte che riteniamo attendibile, risponda al vero. Giusy gentilissima ci risponde:"Non credo!" Non è un no e quindi insistiamo:"Mezzo sì insomma?" E lei: "Per adesso non credo"Aspetti i due anni e mezzo?" E lei:" Comunque vedremo come si evolveranno le cose . . .se lavorano bene a noi fa solo piacere . Non è semplice amministrare tra tante difficoltà!" Evidentemente preferisce attendere la scadenza di metà mandato amministrativo ed ha ragione sulle difficoltà basta vedere l'odissea di oggi pomeriggio dei Vigili Urbani che ho visto con l'auto di ervizio accompagnare frazione per frazione gli automezzi della ditta incaricata della raccolta straordinaria dei rifiuti, straordinaria ormai per modo di dire. Ma se non avessero accettato la richiesta di proroga del vice commissario di un contratto rescisso sin dalla data della interdittiva . . .

Percorso

Abbiamo 322 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

telethon.jpg