CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

POLITICA

EX BASE NATO SUL MASSICO INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

“Con un’interrogazione parlamentare a firma, tra gli altri, del Sen. Moronese, la dismessa base NATO del monte Petrino, tra Mondragone, Sessa Aurunca e Carinola, è ritornata di recente alla pubblica attenzione. I primi ad occuparsi dell’ex base NATO furono i Verdi di Mondragone, alcuni dei quali oggi animatori di MBC, quando 28 anni fa presentarono <Bella Italia Armate sponde>, la Guida dettagliata alla presenza militare in Italia, curata dal dipartimento Pace di Democrazia proletaria. La base era una struttura di comando di guerra (Static War Headquaters nella terminologia NATO), che faceva riferimento a comandi NATO sul territorio italiano. Una sede proterra di CINCSOUTH (Commander-in-chief Allied Forces Sout-hern Europe), che andava più o meno da Gibilterra fino ai confini della Turchia e dell’ex Unione Sovietica, e dei comandi dipendenti che si trovavano nel’area di Napoli. Da questa base si coordinava l’attività di tutte le forze terrestri, navali o aeree dei paesi della NATO operanti nella zona. La base fu abbandonata definitivamente nel 1996 e da allora, come hanno poi documentato alcune inchieste giornalistiche, era diventata un pericoloso sito di rifiuti d’ogni tipo, un sito potenzialmente contaminato. La recente risposta del Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, che MBC allega al presente comunicato, chiarisce- anche con riferimento ad informazioni assunte dai Comuni di Carinola e Sessa Aurunca- che non vi sono più rifiuti sia all’interno che all’esterno della base e che il sito non presenta alcun pericolo. L’ex base è tuttora nella disponibilità del Ministero della difesa ed è inserito nell’elenco degli immobili da dismettere. Attualmente è in corso la sua riconsegna all’Agenzia del Demanio. Come si potrà leggere dalla risposta ministeriale, l’ex base NATO non è stata censita dalla regione Campania, che non ha previsto per essa alcun intervento di ulteriore bonifica. MBC chiede che su tale sito anche le Amministrazioni comunali del territorio, a partire dal comune di Mondragone, prestino la dovuta attenzione, soprattutto in termini di sicurezza e di informazione ai cittadini”.

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - ATTUALITA - POLITICA - EX BASE NATO SUL MASSICO INTERROGAZIONE PARLAMENTARE