"Ha avuto anche il coraggio di dire che ha votato Renzi!" Esordisce così l'assessore al bilanco del Comune di Carinola, Antimo Marrese, dopo aver ascoltato e visto la video intervista a Pasquale Di Biasio, da noi realizzata in piazza Mazza domenica mentre si votavano le primarie

del PD.

cennami donatella"Ma come fa Pasquale a dire questo quando si è preoccupato perfino di dire all'on. Pina Picierno che lui ed i suoi non avrebbero votato Renzi 'per evitare che poi a prendersene i meriti fossero i PD della maggioranza in consiglio comunale' ha detto lui all'onorevole.

Quanto poi al cosiddetto feudo di cui hai parlato sappi che se è vero, come è vero che i cittadini della frazione di Casale di Carinola hanno votato in massa non lo hanno fatto certo nè per Bruno Verrengia nè per Di Biasio ma lo hanno fatto esclusivamente per Donatella Cennami e naturalmente per la madre che è di Casale di Carinola e che gode così come la zia Pina Verrengia ed il dott. Taffuri che hanno fatto una campagna elettorale veramente senza precedenti.

Peccato che non c'era la preferenza, altrimenti se ne sarebbero resi conto tutti di chi effettivamente fosse la destinataria dei consensi." Donatella Cennami che come Massimo Schiavone di Sessa Aurunca sono gli eletti del collegio per la Mozione di Emiliano che solo in questo collegio avrebbe riportato due eletti.

Poi rivolgendosi verso Mario Tuozzi che era presente alla conversazione, Marrese ha detto:"E tu che dicevi: perché non parli con Pasquale?

Io sapevo perfettamente  come sarebbero andate le cose : è andata benissimo perchè così chi ancora non se ne fosse reso conto ora sa perfettamente con chi ha a che fare, chi effettivamente mantiene gli impegni e chi no!

Si è fatto lo spazio . . .questa è la verità ed era ora! L'on.Pina Picierno nella sua vita politica ha commesso un solo errore, quello di aver  sostenuto la candidatura dell'on. Gennaro Oliviero, un socialista. Io non ero proprio d'accordo all'ingresso nel PD dei socialisti!

A mio avviso se non l'avesse sostenuta probabilmente gli eletti sarebbero stati altri e per la precisione:  Lucia Esposito e Stefano Graziano ed invece vuoi il sostegno dell'on. Picierno vuoi che alcuni che non avevano alcuna possibilità di successosi sono messi a  candidare  questo o quello come Di Biasio che si è messo in testa di candidare la figlia, così invece che Lucia e Stefano ci ritroviamo  consiglieri regionali Stefano Graziano e Gennaro Oliviero che è stato anche il primo degli eletti!"

Questa la cruda analisi dell'assessore al bilancio che naturalmente stigmatizza anche la vicenda delle schede elettorali "Alle 18,00 erano già terminate ed avrebbero potuto tranquillamente provvedere così come hanno fatto a Sessa Aurunca ed invece siccome sapevano che tutti quelli che avrebbero votato erano a favore di Renzi che sarebbe  così sicuramente arrivato secondo,altro che terzo, non si sono preoccupati di ritirare altre schede! Diciamo anche che sono mancati i voti del gruppo della vice sindaca dott.ssa Elisa Mazzucchi che proprio in quel giorno era impegnata perchè ha dato parola il figlio e già con quei voti saremmo probabilmente arrivati secondi!" La dott.ssa Mazzucchi che era presente confermava tutto quanto affermato dall'assessore Marrese e dobbiamo anche aggiungere che anche altri elettori come un gruppo guidato dall'avv. Carmine Guarriello senior che non hanno potuto votare per mancanza di schede elettorali ci hanno detto che avrebbero votato Renzi.

Percorso

Abbiamo 163 visitatori e nessun utente online