"Lunedì, il problema dei furti a Carinola sarà discusso in Prefettura, al tavolo provinciale del Comitato per l’Ordine e Sicurezza Pubblica. È la risposta alla richiesta

russo antonio perplessoinoltrata dai consiglieri De Spirito, Di Maio, Di Biasio, Giacca e Nardelli, nonché alla petizione popolare, promossa spontaneamente dai nostri concittadini.

Sul tema, a Carinola, ci sono state diverse iniziative: la sicurezza è un bisogno primario che ci troverà sempre tutti dalla stessa parte."

E' questo il messaggio pervenuto ieri sera dal Capogruppo M5S De Spirito. Identico messaggio era stato postato dalla capogruppo Rosa Di Maio su Facebook a riprova che la pec del 27.11 u.s., pure lettera prefetto furtirapporto ricezioneinviataci in copia fotografica , avrebbe provocato la riunione di Lunedì prossimo in Prefettura.

Oggi però è il Sindaco Antonio Russo che sfodera u invito ufficiale da parte della Prefettura indirizzato al Sindaco che viene invitato in Prefettura per lunedì prossimo alle ore 12:15 a partecipare alla riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica recante l'Ordine del Giorno:Furti nel Comune di Carinola.

Ma non è solo questo il documento trasmessoci dal sindaco Russo che allega anche il rapporto della ricezione della PEC trasmessa dalla Prefettura al Comune che indica la data che è quella di ieri 29 novembre e l'ora che è quella delle 13:23. Chiaro e soffice il "venticello" che la minoranza avrebbe potuto venire a conoscenza della missiva giunta al municipio e postare su facebook l'informazione sulla riunione in Prefettura di Lunedì prossimo 3 Dicembre. Certo avrebbero avuto tutto il tempo.

Ma è così?E se fosse? Avrete certamente capita l'antifona. La minoranza si è parata il . . .scrivendo delle "altre iniziative" e non hanno scritto di essere stati invitati e il Sindaco Russo non ci sta ad essere baipassato!

Ma non stavano tutti dalla stessa parte?

Evidentemente no! Dovrebbero essere, almeno di fronte alla emergenza furti, essere una squadra sola, qui invece tirano tutti in porta, o almeno ci provano, e nessuno passa la palla!

Percorso

Abbiamo 289 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy