"Annunciato ieri in una conferenza stampa presso il Comune di Sessa Aurunca un percorso congiunto con Almonature Fondazione Cappellino per gestire la situazione

russo antonio perplesso attuale e “svuotare” il canile attraverso le adozioni prima possibile. Il percorso si svilupperà con una campagna aperta e nazionale.

Entro qualche giorno saranno rese note le modalità con cui si potrà partecipare anche come associazione e volontari all’intera operazione che avrà una struttura ben organizzata congiuntamente gestita dal Comune di Sessa Aurunca e dalla Fondazione.

I cani saranno dunque offerti ed affidati in adozione. Voglio anche specificare che dal giugno 2016, epoca di avvio della mia Amministrazione, il numero dei cani presso il canile Santa Lucia invertendo una tendenza quasi decennale si è contratto di oltre 50 unità passando da circa 480 a circa 420.

Il numero tuttavia resta esorbitante e insostenibile economicamente tanto da potersi risolvere solo con le adozioni.

Il canile dovrebbe essere un luogo di transito per i cani, non un luogo di deposito sasso silvio sindacstanziale fino alla morte con un costo giornaliero cadauno a carico dei cittadini di 2,62 euro IVA compresa, ovvero circa 1200 € al giorno e 400.000 all’anno per tutti i cani."Questo è quanto ci ha comunicato il Sindaco di Sessa Aurunca Silvio Sasso ed è piuttosto chiaro il percorso che intende seguire.

A Carinola invece sappiamo per certo che alla fine del mese di luglio scorso il sindaco Antonio Russo rispondeva ad una lettera  di pochi giorni prima del Presidente della Lega Nazionale per la difesa del Cane che evidentemente caldeggiava la causa del Canile S.Lucia e nella missiva premette:" che questa Amministrazione Comunale è particolarmente sensibile alla cura, alla salute ed al benessere degli animali ed ha sempre profuso immensi sforzi affinché detti primari obbiettivi venisser con priorità e puntualità, o rispettati nonostante lle esigue casse comunali e la riduzione delle risorse provenienti dagli enti sovraordinati."

marrese rinnovatoAggunge però che "nostro malgrado, detto intento si scontra con le molteplici difficoltà ed adempimenti cui è soggetto il Comune di Carinola" e lo informa della delibera del consiglio comunale del 23.05.2018 con la quale l'amministrazione ha deciso il ricorso al riequilibrio finanziario pluriennale e ciononostante il 21.06.18 sono stati disposti due mandati a favore del Canile S.Lucia per complessivi €. 26.421,46 e conclude  che  avrebbe cercato "con ogni mezzo e nel più breve tempo possibile di sanare e regolarizzare la restante posizione debitoria." questa la lettera di luglio del Sindaco Russo.

Sembra però che proprio in questi giorni anche a Carinola sia giunto l'aut aut del Canile S.Lucia  il cui ammontare del credito deve essere di un importo tale che i ventiseimilaequattrocento di giugno non  abbiano soddisfatto il creditore e secondo quanto ci dice l'ass. Antimo Marrese, sarebbe infatti giunta una lettera proprio in questi giorni dal Canile S. Lucia dove si paventa addirittura la sospensione dei servizi e restituzione dei cani, non ricorda con esattezza  a quanto ammonta  il credito ma dovrebbe aggirarsi "forse sugli ottantamila".Ci dice.

Avevamo chiesto notizie anche ad altri anche consiglieri e non, ma i chiamati o messaggiati non sembrano  sapere, lui invece è sempre sul pezzo,

La consigliera comunale del PD Maria Sorvillo è sul pezzo anche lei e dice che se ricorda bene l'ammontare del credito sarebbe di oltre centomila euro!

Forse però a questa va detratta quella versata a giugno di cui abbiamo scritto sopra.

E l'Associazione For Slinky? Chiediamo. L'ass. Marrese sa solo di aver "visto il responsabile parlare col sindaco Russo qualche giorno fa ma a questa associazione-precisa l'assessore-vengono solo conferiti contributi a fronte delle spese che affrontano!"  

Percorso

Abbiamo 231 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy