A Mondragone c'è chi scrive che i consigli comunali non servono. Da noi invece provocano, incontri al "vertice"! Chiaro che il consiglio comunale di ieri sera dove si sono

bergamasco villanoaffrontate l'un contro l'altra armate, si fa per dire, la compagine "Carinola 2021" più il sindaco Antonio Russo e il gruppo di minoranza di "Siamo Carinola" praticamente su tutto.

Il punto all'o.d.g. sull'aumento della Imposta Unica Comunale è stato un vero e proprio campo di battaglia per la maggioranza ma anche una Caporetto per la minoranza e soprattutto per l'assessore alle Finanze Antimo Marrese che non era proprio in forma ieri sera, e si vedeva.

Primo a metterlo in difficoltà il consigliere Giacca che dopo avergli chiesto quanto sarebbe entrato nelle casse comunali alla risposta di Marrese piuttosto farraginosa ha replicato che non sono state rispettate le indicazioni del Revisore di diminuire le spese e con l’aumento della IUC si è voluto colpire i meno abbienti, i più colpiti dalla crisi cioè gli agricoltori.

Neanche l'aiutino del Dirigente dei Servizi Finanziari dr. Sergio  Bergamasco che era in compagnia del dr. Cristoforo Villano il Revisore dei Conti e la sua presenza sono riuscite a lenire quella che è stata una  vera debacle.

Alla fine sette hanno votato a favore e sei contro, i tre di Siamo Carinola con De Spirito di M5s, Sorvillo del PD e Di Biasio di Carinola Rinasce.

Trasmesso quasi tutto in diretta streaming da carinola.net rimasto a riprendere fino a quando ha potuto resistere ali rigori della sala consiliare!

Ha dato il meglio di sè invece Antonio Russo sul punto all'Ordine del Giorno della interrogazione del M5S sul parcheggio davanti al carcere di Carinola.

Invece di rispondere subito, il sindaco Russo ha "traccheggiato" o come diceva stamane un amico a Carinola ricordando l'Ugo Tognazzi di "Amici miei Atto II", ha "scavallato a sinistra e a destra", infatti invece di rispondere ha fatto prima due domande all'interrogante, che sembravano far presagire che non avesse alcuna intenzione di rispondere.

Ed invece. . . no, era solo uno stratagemma per sottolineare  con le date, non con il nome del sindaco dell'epoca, che non ha fatto, che non è stato lui ad avere l'idea e non è stato lui neppure a liquidare poche  centinaia di euro meno di sessanta mila euro (59.550,00) per quel fondò ai proprietari germani Tuozzi, bensì chi lo ha preceduto.

Ma torniamo allo IUC. Qui m5s De Spirito ha preteso di sapere a)quanto poi effettivamente  in soldoni entrerà nelle casse comunali con questo aumento di tasse, b)a quanto ammonta l'evasione e c) cosa si sta facendo per affrontarla (sul problema evasione si era molto soffermato il consigliere Franco Di Biasio ricevendo da Marrese la risposta: stiamo mandando  gli avvisi) oltre a e)stigmatizzare i ventimila euro dati dall’Ente all'avv. La Marca per stilare l'elenco delle sofferenze e soprattutto e)la mancata realizzazione delle "strisce blu", cioè i famosi parcheggi a pagamento che stanno ormai dappertutto tranne che a Carinola.

Alle prime due ha risposto Antimo Marrese dicendo che entrerebbero circa ventottomila euro e che l'evasione raggiunge quasi un milione di euro, alle ultime due invece ha invece risposto il sindaco Antonio Russo dicendo che vorrebbe che la discussione sui ventimila euro si facesse a consuntivo cioè quando l'avvocato avrà completato il suo lavoro e si vedranno i risultati che chiaramente il sindaco prevede lusinghieri e sul parcheggio "sarà fatto presto si sta già operando", a quella su cosa si stia facendo contro gli evasori non ha risposto  nessuno o in modo criptico Marrese a Franco Di  Biasio.

De Spirito polemizza sulla mancata esecuzione della delibera sul piano parcheggi di settembre 2017 già fatta su richiesta dell'allora comandante Di Nardo, ma Russo ha a sua volta replicato che andò via e per questo non se ne fece nulla!

La consigliera del PD, Maria Sorvillo,d'accordo anche il consigliere Franco Di Biasio, aveva chiesto di rinviare il punto all'O.d.G. sull'aumento IUC per poi nomimare una commissione.

La maggioranza è sembrata fare orecchie da mercante e non se n'è fatto nulla.

Ha votato come abbiamo detto, sette a sei ma udite, udite, c'è stato un incontro stamane, non come quelli fatti circolare in questi giorni, fake news, tra sindaco Russo e on.Grimaldi. forse inventati per stemperare i toni agguerriti di una parte della minoranza, c’è stato un incontro vero e proprio a Mondragone tra il Sindaco Russo accompagnato dagli assessori Antimo Marrese e Mario Nicolò con il dirigente dei servizi finanziari dott. Sergio Bergamasco nientedimeno che con il Presidente del Consorzio Idrico di Terra di Lavoro , Pasquale Di   Biasio, sono stati visti insieme e non pensiamo certo solo per prendere un caffè.

L'argomento lo immaginiamo è probabilmente proprio quello che è sembrato voler mettere da parte cioè i debiti del Comune con il CITL di cui Pasquale Di Biasio è Presidente. O no? Si attendono smentite.

Percorso

  • mondra_process_sabato_sant2o.jpg
  • mondra_process_sabato_santo.jpg
  • mondra_process_sabato_santo0.jpg
  • mondra_process_sabato_santo1.jpg
  • mondra_process_sabato_santo4.jpg
  • mondra_process_sabato_santo5.jpg
  • mondra_process_sabato_santo6.jpg
  • mondra_process_sabato_santo7.jpg
  • mondra_process_sabato_santo8.jpg
  • mondra_process_sabato_santo9.jpg
  • mondra_process_sabato_santo10.jpg
  • mondra_process_sabato_santo11.jpg
  • mondra_process_sabato_santo12.jpg
  • mondra_process_sabato_santo13.jpg
  • mondra_process_sabato_santo14.jpg
  • mondra_process_sabato_santo15.jpg

Accetta Cookies

Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy