Alcuni giorni orsono, a seguito di una mia riflessione sull’ambiente pubblicato da Carinola.net, un non meglio identificato frequentatore del sito con lo pseudonimo di “Arold” mi invitava a fare oltre la “predica” come

Presidente del circolo PD di Carinola,  a formulare una proposta per gestire il problema.

Ebbene non mi sottraggo, comunque, vorrei rassicurare l’ amico “Arold” che già nella mia precedente riflessione vi era qualche stimolo rivolto sia ai cittadini che alle istituzioni preposte affinché si potesse limitare il negativo fenomeno dei rifiuti abbandonati e delle discariche abusive disseminate lungo tutte le strade interpoderali e non del nostro Comune, così come si  può notare dal video, dopodiché caro “Arold” anche se a te sembrerà sterilenon mi stancheròmai di denunciare quello che ritengo un atto di vigliaccheria ai danni del nostro ambiente e dei nostri figli, e sommessamente ma con lealtà a fornire qualche modesto spunto alle istituzioni preposte.

Tanto per iniziare anziché di tanto in tanto affiggere, a mio avviso, inutili quanto abusati manifesti tipo: “buone feste” – “buon Natale”- “Buona Pasqua” etc, sarebbe utile spendere quelle modeste risorse per una utile campagna di sensibilizzazione dei cittadini sull’ambiente.

Proporre e stimolare, periodicamente l’insegnamento sin dalle scuole primarie, cosa che sicuramente fanno già gli insegnanti, delle materie di educazione ambientale e civica con il supporto di esperti in materia.

Sensibilizzare gli agricoltori, i contadini ed i braccianti affinchépenetri nel loro assunto che essi per primi sono i custodi e le sentinelle della nostra terra e da loro non ci si può aspettare che brucino plastiche, che lasciano nei terreni bottiglie di plastica e di vetro(birre), sacchi di concime, barattoli di antiparassitari ed anticrittogamici e tutto quello che concorre ad avvelenare  la nostra fertilissima terra che tutti i giorni generosissima ci dona frutti belli, nutrienti e saporiti che quotidianamenteimpreziosiscono le nostre tavole.

Ai governanti locali la preghiera affinché si rendano consci che il territorio non può essere abbandonato alla mercé di barbari incivili ed insensibili, pertanto bisognerebbe mettere in campo una “task force” di volontari attraverso buoni lavori, cosiddetti “voucher”oltre a stimolare i  vigili urbani ad essere “più vigili” nel controllo del territorio.

In ultimo ma non ultimo come importanza e non più ineludibile, la messa in opera di un’isola ecologica, una piazzola e centro di raccolta, recintata, ove in orari prestabiliti i cittadini possano conferire i rifiuti non smaltibili tramite il servizio di raccolta “porta a porta”, tipo i rifiuti ingombranti materassi e divani ecc, i rifiuti pericolosi, legno,rottami ferrosi, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, pneumatici, pile e batterie d’auto, rifiuti pericolosi come vernici, solventi, colle industriali, pesticidi, rifiuti inerti ecc., tutti rifiuti che non convenientemente  possiamo “ammirare” lungo le nostre arterie principali e di campagna.

Credo di non essere stato esaustivo, caro “Arold”, ancora molto ci sarebbe da aggiungere, ma è bene che ognuno di noi interiorizzi e rafforzi la propria idea che “la natura è un DONO che abbiamo ricevuto in prestito ed è un bene non riproducibile e ciascuno  di noi ha il dovere di adoperarsi per lasciarla ai nostri figli meglio di come l’abbiamo ricevuta”

Lorenzo Razzino

Presidente Circolo PD

Carinola


Percorso

Accetta Cookies

Abbiamo 337 visitatori e nessun utente online

DJ-imageslider

  • Virgo_lactans.jpg
  • rousseau.jpg
  • paola_luca_pubblico1.jpg
  • paola_luca_pubblico.jpg
  • paola_luca_donamato1.jpg
  • paola_luca_donamato.jpg
  • paola_luca_bacio.jpg
  • paola_luca3.jpg
  • paola_luca2.jpg
  • paola_luca1.jpg
  • paola_luca.jpg
  • insidia_trabocchetto.jpg
  • ale_diego2.jpg
  • ale_diego1.jpeg
  • ale_diego.jpg
  • ale_diego.jpeg

GDPR e EU e-Privacy

miele3.jpg