ATTUALITA

Noi ed i profughi.Seppur da lontano seguo con molta attenzione il dibattito che si sta sviluppando in questi giorni sui social relativamente alla presenza di profughi nel nostro territorio. Sappiamo tutti che i social sono strumenti utili per approfondire conoscenze ma spesso diventano come armi

Qualche breve riflessione personale sul referendum relativo alla revisione della Carta Costituzionale che quasi certamente si terrà nella domenica tra il 20 Novembre - 4 Dicembre. Siamo chiamati ad essere protagonisti di una svolta epocale, è dal lontano 1983 che varie Bicamerali ( Bozzi - De Mita-Jotti- D'Alema - Calderoli -Berlusconi) hanno provato a revisionare la Costituzione ed a

Mi preme fare un chiarimento. Il Forum dei Giovani, nato a Carinola sotto la spinta di un comitato promotore di giovani,per l' appunto, è un organismo di partecipazione,che si propone di avvicinare i giovani alle Istituzioni e le Istituzioni al mondo dei giovani. È chiaro, quindi, il ruolo sociale e

Image
Frutteto dopo l'incendio

Caro administrator leggo con piacere che, grazie all'azione repentina della Polizia Municipale e della Guardia Forestale, è stato possibile spegnere un incendio che avrebbe potuto assumere dimensioni preoccupanti. Ma non solo a Ventaroli succede e, purtroppo, in questi altri casi non c'è stato nessuno che ha allertato nessuno. Nelle starde interpoderali dove, sui cosiddetti "cantoni" cresce erba e rovi, qualcuno si diverte ad accendere rovinando interi frutteti. La riflessione giusta sarebbe che il conduttore del fondo dovrebbe tenerlo pulito. Però, nel 90% dei casi, questo non avviene. Una volta c'erano i "CANTONIERI", che anche se avevano calli diffusi sotto le ascelle dovuti all'appoggio protratto sui manici dei badili, si accupavano alla buona delle strade. Adesso, sti soggetti sono stati assunti nella Polizia Provinciale e non fanno altro che bighellonare a bordo delle auto della propria amministrazione consumando il pubblico denaro. Se tutti se ne infischiano si avranno strade che diventano sempre più strette perchè i fossati che servono alla raccolta delle acque piovane sono stati coperti e sugli stessi, i furbi, hanno piantato alberi da frutta. Una volta c'erano strade che collegavano borghi agricoli gli uni con gli altri. I furbi le hanno riempite espandendo la loro proprietà. Sbarre di ferro serrate con lucchetti che sbarrano gli accessi. I cippi che delimitano le proprietà divelti.
Furti di frutta, furti di pompe necessari all'irrigazione, furti di trattori restituiti col sistema del "cavallo di ritorno".... Rapine ai danni di contadini che vengono sorpresi e derubati di tutto quello che hanno addosso e, alcune volte, malmenati semplicemente perchè non hanno nulla di valore addosso. 
Carinola non è solo Palazzo Novelli!!!
Gli strumenti ci sono, manca la volontà...
Alberto Reccolani.

ImageImageVergogna...tanta vergogna per quanto è accaduto allo splendido portale rinascimentale della ben più antica basilica di Foro Claudio.E' da più di un anno che lavoro , credetemi , con immensa passione , alla mia tesi in storia dell'arte medievale , che ha un titolo tanto semplice , quanto eloquente : " La chiesa di Santa Maria in Foro Claudio ".Dopo tanti sacrifici , a breve dovrò discutere la mia tesi. Fino a qualche giorno fa nutrivo un sentimento di vera e propria impazienza , non vedevo l'ora arrivasse il momento della discussione della tesi per illustrare , nel mio piccolo , le meraviglie di un monumento ancora troppo " sconosciuto " anche agli addetti stessi del settore dei beni culturali .Già immaginavo l'espressione compiaciuta dei professori nell'ammirare la magnificenza di questo monumento , stesso compiacimento che ho potuto riscontrare , nel corso delle mie ricerche , in diversi storici dell'arte, che di questa basilica hanno parlato , a cominciare dal Bertaux , già agli inizi del Novecento!Ma quando ieri , leggendo il giornale , ho appreso la nefandezza di cui alcuni soggetti sono stati capaci, catapultandomi sul " luogo del delitto "... mi sono semplicemente sentita sconfitta , inerme , profondamente impotente ,delusa , ...davvero non ci sono parole per poter esprimere il marasma di sensazioni che tuttora provo .Però , certo è , che , quando arriverà il momento per me , in seduta di laurea , di parlare di quanto accaduto , proverò molta vergogna , tanta ,tanta ,tanta vergogna .Mi vergogno perchè , io per prima , non ho fatto nulla per evitare che accadesse ciò .Io per prima non ho tutelato un bene che , appartenendo alla nostra comunità , è profondamente anche mio .Certo...i ladri ci sono sempre stati , tombaroli e non ... e certo l'occasione ha , da sempre , fatto l'uomo ladro , ...una bella tentazione un'impalcatura che facilita e velocizza il lavoro , che ne dite ? Questo è ciò che ci meritiamo!!! E poi , in fin dei conti ...a casa nostra è tutto al suo posto ,nessuno ha toccato nulla , .!

..che ci   importa , no ? Lucia Ruosi

 

Sono a S. Ruosi e, mentre ascolto la partita del Napoli, entro sul sito e leggo di Ventaroli. Che tristezza! Ma, in fondo, non dovevamo aspettarcelo, prima o poi? Alcune espressioni, però, mi lasciano perplesso: "come sia possibile trascurare un bene tanto prezioso", "dista diverse centinaia di metri dal centro abitato", "stamane l'intervento del maresciallo..", " lungaggini giudiziarie.." che faranno slittare a marzo (opportunamente non precisi l'anno) l'avvio dei lavori di ristrutturazione. Che t'aggia dì? Ma ci siamo resi conto di quali siano le caratteristihe del nostro territorio? Come mai i Carabinieri sono intervenuti solo il giorno dopo? Ho visto nelle foto i trabattelli: è difficile trovare da dove vengono? Penso che la nostra città sia, in piccolo, lo specchio dell'Italia, il cui territorio è ormai per il 70% abbondante al di fuori di ogni controllo (e gli effetti riverberano innanzi tutto sul sistema economico, subito dopo sulla sicurezza individuale). Il recupero del controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine e della Municipale è essenziale, si devono dare una mossa. Parliamone. Quanto alla salvaguardia del patrimonio artistico, il problema della conduzione degli appalti è esiziale: credo paradossalmente che, se si vogliono fare le cose, il decreto 163/2006 mette molti bastoni fra le ruote e quindi la sua applicazione andrebbe... ridotta al minimo.

Mancano i fondi ? Qualche fuoco d'artificio in meno può essere un contributo.

Sottocategorie