CARINOLA.NET

La Notizia e non solo!

Font Size

SCREEN

Cpanel

ATTUALITA

ORA PARLIAMO DI CIVILTA'. . .

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

municipio3Sarà stato l'articolo di Dimitri, sarà stata la trasmissione di stamane di radio24, Melog, di Gian Luca Nicoletti, fatto sta che non ce n'era neppure bisogno, perchè di barriere architettoniche a Carinola, inascoltati, ne

parliamo da vent'anni ma quel che è peggio è che nessuno, dico nessuno dei politici al potere ha mosso, in tal municipiosenso, un dito per fare Carinola, sia pure leggermente, più civile. Sì perchè di civiltà si tratta e nient'altro!"Le leggi ci sono ma non vengono applicate!"Questa la filastrocca della trasmissione radiofonica con l'autore-conduttore che ha avuto come ospite il Presidente del Comitato Paraolimpico Nazionale Italiano Luca Pancalli. Protagonista della trasmissione città che non rispettano le leggi che tutelano i diritti dei diversamente abili."Perchè i disabili sono delle persone e, prima che persone, sono cittadini, i cui diritti vanno rispettati!" Ha tuonato giustamente Pancalli. "I disabili hanno diritto di parcheggiare, ma non solo nelle aree di parcheggio a loro riservate, ma evidentemente anche in quelle dove tutti gli altri parcheggiano e con gli stessi diritti, specie quando non ci sono proprio quelle riservate e quando pur essendoci sono occupate! "Ci sono anche Forze dell'Ordine che non lo sanno forse!" Ma questo non sembra essere un problema di Carinola e frazioni qui il problema enorme e da sempre sono le barriere architettoniche ! Qui abbiamo il municipio inaccessibile in modo assoluto e permanente inaccessibile agli anziani ed ai diversamente abili. Perfino il marciapiede, quello antistante il municipio, è senza scivoli e sono talmente tanti e tali gli ostacoli praticamente sui marciapiedi del capoluogo e delle frazioni che sono tutti quasi completamente impraticabili per le sedie a rotelle. Il Municipio non ha un ascensore pur avendo gli uffici del sindaco e quello protocollo oltre quello tecnico e finanziario al primo piano, quindi ammesso, e non concesso perchè non v'è lo scivolo nè per il marciapiede nè per l'ingresso, che il disabile riesca ad accedere , sono due le rampe di scale da fare per raggiungere il primo piano. Nelle frazioni di Casale e Casanova i marciapiedi in alcuni punti , anche a causa di lampioni ed altri attrezzi urbani, rende malagevole perfino il passaggio a piedi. Perfino il Convento di S.Francesco non ha neppure un poggiamano che dia la possibilità agli anziani di accedere in chiesa, altro che barriere architettoniche! Tutto questo nella più completa indifferenza di tutti. Non m'illudo che un mio scritto possa cambiare le cose visto che quando mi illusi di potere riuscii solo a far funzionare un ascensore inutilizzato a Palazzo Petrucci che non riesce neppure  ad avere ad otto anni di distanza un cartello che ne indica la presenza, ma se a scrivere sarete voi, a Carinola.net o a chi volete voi, a scrivere, e ancora a scrivere, "colà dove si puote", cioè l'Amministrazione Comunale ripescherà il progetto dell'ascensore al Palazzo Comunale, i marciapiedi saranno almeno parzialmente accessibili o almeno lo saranno quelli antistanti il municipio e l'informagiovani o almeno riuscirà a mettere una targa che indica la presenza e l'ubicazione dell'ascensore a Palazzo Petrucci, chiamato anche Novelli, e Carinola, con le sue frazioni, sarà un poco più civile perchè rispetterà anche i diritti dei diversamente abili e sarà finalmente un paese per tutti! Noi pubblicheremo tutto quello che scriverete e credo che faranno altrettanto anche gli altri! Cominciamo da subito e senza perdere tempo! Non aspettiamo le elezioni come le strade comunali, via Ettore Fieramosca a Ventaroli, in primis!. . .Poi parleremo dell'orologio. . .

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata

 

 

Sei qui: Prima Pagina - ATTUALITA - ORA PARLIAMO DI CIVILTA'. . .