INFORMAZIONI

conf0sarò brevissimo, perché c'è qui un parlamentare, ci sono anche i colleghi. Vorrei stabilire con voi una strategia da seguire, fermo restando che ho ascoltato tutti e complimenti ai due Magistrati stacanovisti, diciamo, della giustizia. Fossero tutti così, cammineremo più velocemente! Allora la strategia. Innanzitutto noi abbiamo fatto, io lascio qui questo volume, abbiamo fatto cento manifestazioni in cento città d'Italia sulla geografia giudiziaria, io sto girando tutta

enea2Oggi alle 14,30 presso la sala avvocati della sezione distaccata del Tribunale di Carinola si è tenuta la cerimonia di arrivederci  al Giudice Coordinatore del Tribunale di Carinola dott. Sergio Enea che ha voluto salutare i colleghi magistrati, in primis la dott.ssa Eleonora Pacchiarini, che ha preso il suo posto di primo magistrato e attuale coordinatrice della sezione distaccata del Tribunale di Carinola e la dott.ssa Linda Mercurio che ha preso il suo posto

enea2di magistrato penale nella sezione distaccata ed ancora le GOT dott.sse Emilia Ferraro ,Marinella Politella e Alessandra Vona e tutti i dipendenti del Tribunale di Carinola dal primo CancelliereDirigente dott. Gaetano D'Andrea, con Taglialatela, Bosco,Giovanni Leone, Angela Luberto,Margherita Di Chiara, Delicata Fazzone alla dirigente dell'Ufficio UNEP Dott.ssa Antonietta Di Cresce. Ma la vera sorpresa di questa bella manifestazione è stata la massiccia presenza di avvocati dell'Associazione Avvocati del Tribunale presenti ed in maggioranza del gentil sesso, capeggiate dagli avvocati Antonietta Iannettone, Anna Maria Manica , Nicolina Anfora, tanti i colleghi e le colleghe di Carinola, Sessa Aurunca e Cellole tra i quali enea3Carmine Guarriello,  Achille  Maria Vellucci, Antonella Capizzi, Rosa Gatti , Fabio Varone, Paola Palmieri e il penalista Mario Palmirani. C'è stato un ringraziamento sentito da parte del Dott. Sergio Enea che ha voluto sottolineare che è stato il magistrato che si è trattenuto a Carinola in assoluto per il periodo di tempo più lungo e questo è il primo segno della particolare predilezione del magistrato per questa sede ma poi ha detto che nonostante le difficoltà sia gli avvocati che i dipendenti sono stati con lui veramente impareggiabili. Poi c'è stato il ricordo ed il ringraziamento da parte dei dipendenti e quindi il saluto da parte dell'Associazione degli Avvocati mai così numerosa in manifestazioni del genere, "segno della consapevolezza del enea4ruolo di soggetto di giurisdizione di fatto in attesa che lo diventi di diritto,da parte dell'avvocatura" e del particolare apprezzamento nei confronti di questo magistrato che, con la dottoressa Pacchiarini, partecipò con interventi determinanti nel convegno organizzato per evitare la soppressione degli uffici giudiziari a Carinola, il cui provvedimento ministeriale si attende ad horas "fiduciosi" e quindi la consegna da parte delle avvocatesse della targa ricordo dell'Associazione ove è scritto:" ASSOCIAZIONE AVVOCATI TRIBUNALE DI CARINOLA Territorio Aurunco- Caleno-Domitio- Sidicino Al Magistrato dott. Sergio Enea l’Associazione Avvocati del Tribunale di Carinola per il segno indelebile lasciato dallo stesso sia nel periodo in cui ha enea5ricoperto la funzione di magistrato della sezione civile sia nel periodo in cui ha ricoperto la funzione di Coordinatore della Sezione Distaccata del Tribunale e magistrato della sezione penale. L’Associazione intende sottolineare l’impegno, la precisione, la competenza e le doti umane che l’hanno contraddistinto in ogni momento vissuto in questa sezione.
La Segretaria  Avv. Antonietta Iannettone      Il Presidente Avv. Vincenzo Ceraldi Carinola lì 20.06.2012."  La cerimonia si è conclusa con un ricchissimo buffet offerto dal Dott. Sergio Enea e preparato "a puntino" dal Bar GAIA di Carinola, di cui ho apprezzato tantissimo le mozzarelle, la pizzetta con i fiori di zucca, le mini sfogliatelle e le chiacchiere! Una bella cerimonia senza ombra di dubbio!

di robbio nicolaSolo venerdì scorso è pervenuta la richiesta della Corte d'Appello al Comune di Carinola che chiedeva informazioni dettagliate sui nominativi dei dipendenti comunali assegnati all'Ufficio del Giudice di Pace e le chiedeva pure entro oggi. Il dott. Mattia Luberto, responsabile del settore Affari Generali, ha “obbedito” inviando oggi stesso il fax con la rappresentazione fotografica della situazione del personale in servizio Ormai mancano poco più di dieci giorni, il GDP DAY.

Il giorno della verità per il mantenimento dell'Ufficio del Giudice di Pace a Carinola, e naturalmente a TEANO e SESSA AURUNCA, è fissato per il prossimo 25 OTTOBRE, mentre però per SESSA e TEANO non ci sono o almeno non ci sarebbero problemi, per CARINOLA i problemi, che ci sono stati sin dal primo momento ma il Sindaco DE RISI ha voluto “rammendare con una toppa” consistente nella delibera di giunta con la quale non solo si prometteva una indennità particolare ad i dipendenti comunali che avessero accettato il “passaggio a Nord-Ovest” ma nella delibera ha addirittura condizionato il passaggio al l'Ufficio del Giudice di Pace alla elargizione di questa “speciale indennità” che, è quasi superfluo aggiungere, fino ad oggi è una sorta di araba fenice, che ci sia ognun lo dice, dove sia nessun lo sa!

A questo si aggiunga che non ha mai ottenuto grande collaborazione dai Comuni di FRANCOLISE e FALCIANO DEL MASSICO, i cui sindaci , nonostante assonanze politiche o meno, non hanno mai dato alcuna disponibilità per assegnare dipendenti e al massimo hanno promesso, ma solo promesso per ora, una minima compartecipazione economica, MONDRAGONE invece , nonostante abbia il maggior interesse a che l'ufficio non venisse trasferito a 35 km. di distanza e non solo per i cittadini utenti del più popoloso comune del mandamento ma anche per le centinaia di professionisti locali, giovani e non, e non solo gli avvocati, che di punto in bianco si troveranno ad essere “sballati nel mare magnum di S. Maria Capua Vetere", dapprima sembrava voler mettere a disposizione, olltre al dott. Enzo SIRNE, già da anni in servizio come dirigente della cancelleria del Giudice di Pace, anche un altro dipendente e di un certa categoria, poi invece non ha provveduto a sostituire quello designato che non si è mai presentato in ufficio a Carinola.

I fascicoli pendenti, cioè gli affari pendenti davanti al Giudice di Pace di CARINOLA sono circa 18.000 ( diciottomila) di cui neppure un centinaio penali!

A fronte di questa incredibile mole di lavoro , oltre al dott. SMIRNE, ci sono DI ROBBIO, CAPEZZUTO, DI FUSCO e GIAMBRUNO !

Neanche se fossero i “Fantastici quattro” e sappiamo che purtroppo non lo sono! Loro dicono, e non ne fanno un mistero, chiaramente e apertamente, che non ce la fanno e che, se non saranno mantenuti gli impegni presi dall'amministrazione con la delibera di Giunta Comunale n.66 del 12.06.2014, assente Antonio RUSSO, guarda caso, sicuramente andranno via ! 

Non a caso in sede di approvazione del bilancio il consigliere comunale di opposizione Franco DI BIASIO chiedeva se fossero appostate in bilancio le somme per le indennità ai dipendenti trasferiti all'Ufficio del Giudice di Pace!

Anche questa sarà una promessa di questa amministrazione che comincia a sgretolarsi ? Sentiremo il sindaco sulla vicenda, ormai siamo agli sgoccioli, qui non si possono nominare commissioni o esperti !

Dentro o fuori!

ufficio del giudice di paceSolita giunta a tre, stavolta mancava D'Angelo Maria Teresa, più il sindaco De Risi oggi a Carinola! La Giunta avrebbe dovuto decidere  quali dipendenti distaccare in luogo di Salvatore Giambruno e Mina Di Cresce ma si è deciso di non decidere e rinviare a Venerdì 19 Febbraio con tanto di invito scritto con

Per la senatrice PD Rosaria Capacchione la scelta di Aversa come sede del Tribunale è "incongrua, inutile e pericolosa..mal collegata e senza parcheggi!" Il sen.Pasquale Giuliano: "falsità"Mezz'ora di fuoco è quella del nostro filmato sul convegno di oggi ad Aversa sede del Tribunale di Napoli Nord dove si inizia col fioretto del senatore avv. Gennaro Coronella e del Sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco da me intervistati ma poi si passa ad uno scontro senza esclusione di colpi, qualcuno se non basso, molto vicino, tra la