daniele pinoCorreva l'anno 198. .  Ero stato intervistato da una troupe televisiva della RAI, in quanto giovane delegato al Congresso Regionale del PSI, all'Hotel delle Terme di Castellammare di Stabia. Eravamo alla vigilia del  congresso nazionale del partito e allora la base in un partito contava. Qualche sera dopo, con la fantastica ed indimenticabile colonna sonora di "Napul'è. . .",   uscita qualche anno prima, nel 1976 e cantata dall'autore, non ricordo se preavvertito o meno dal giornalista che l'aveva fatta, mi rividi nell'intervista del TG2

DOSSIER, il servizio era intitolato: "Viaggio nella base del PSI."

Non dimenticherò mai quell'intervista resa incandescente da quella splendida, fantastica colonna sonora! Così ogni volta che nella mia vita mi è capitato di ascoltare quello che per me è stato il più grande cantautore di sempre, ho ripensato a quei momenti e alla pubblicità che me ne venne! Trenta anni dopo purtroppo mi è capitato di percorrere l'autostrada del Sole nel tratto Capua-Napoli proprio nel momento in cui stava transitando il corteo funebre che portava Pino DANIELE a Napoli per l'ultimo saluto da Napoli e da tutti quelli che lo amavano, lo amano e lo ameranno sempre senza dimenticarlo mai! Allora mi fermai e filmai quel momento di que terribile sorpasso! Poi scrissi di quell'episodio e, senza accorgene richiamai proprio quel brano, allora  però, probabilmente non pensai al fatto che quel pezzo era stata per pochi attimi la colonna sonora di un episodio della mia vita, grazie all'autore di quel servizio televisivo di tanti anni fa! Napoli continua ad essere 'na carta sporca e nessuno se ne mporta e, quel che è peggio, da un anno è pure . . .senza'o blues!

IL SORPASSO


Percorso

Accetta Cookies

Tu hai accettato di salvare cookie sul dispositivo che stai utilizzando. Questa decisione può' essere cambiata