biblioteca10Ma a Carinola c’è una biblioteca? Possibile?

Mi sono sentito rivolgere questa domanda e il tono sospeso e incredulo delle parole mi ha

biblioteca12lasciato sempre riflettere divertito. Immediatamente dopo è giunta l’altra affermazione: ma, ma a cosa serve? Mi proverò, allora, di nuovo a parlarne, sperando che arrivino critiche, sempre ben accette, e, perché no, preziosi suggerimenti.

E’ da tempo che non tocco l’'argomento biblioteca che, pure, mi ha visto, su iniziativa dell’'Amministrazione dell’'epoca, tra coloro che l’'hanno incoraggiata, costruita e voluta fortemente (vedi foto ndr). E’' bene allora che ne parli un po'’ aggiornando qualcuno dei miei venticinque lettori che magari fosse incuriosito e interessato dall'’argomento.

Anzitutto il ruolo istituzionale della biblioteca: pian piano la biblioteca cresce,  incrementando il suo numero di libri. Come? Oltre alla copiosa donazione iniziale che ne ha consentito la nascita(donazione della signora Dimes Montanari nella foto accanto con l'allora sindaco Di Biasio, in occasione del conferimento alla stessa della cittadinanza onoraria ndr), e ai pochi libri scelti e selezionati da chi la gestisce e incentrati prevalentemente su libri di scrittori campani (filosofi, storici, poeti e narratori), è doveroso sottolineare il successo delle giornate dedicate all'’iniziativa “Dona un libro”, replicato anche quest’'anno; la donazione annuale di libri continua proficuamente ed, oltre che ad arricchire gli scaffali,  consente a chiunque lo voglia di avere una parte, magari piccola ma sempre ben accetta, nello sviluppo dell'’iniziativa.

Per ciò che riguarda invece le iniziative culturali, mi piace sottolineare poi, che la Biblioteca continua i suoi incontri con gli autori dei libri nei vari appuntamenti di “Presenta un libro”, iniziativa concentrata e sviluppata ulteriormente nell'’importante incontro annuale di “Festival del libro”; l'’organizzazione di questi eventi consente alla Istituzione Biblioteca di svolgere un altro ruolo importante, quello di porsi come punto di snodo fondamentale nell’'incontro tra tutte le persone (autori di libri, lettori, semplici curiosi) unite dall’'interesse e dalla passione per la scrittura, la lettura, la letteratura.

Nell'’ambito di tale iniziativa, promossa e gestita, dall’'Associazione “Amici della Biblioteca”, si sono favoriti oltre agli incontri letterari, agli stand di vendita di libri, ai convegni ed ai dibattiti, anche la visione di opere legate alle arti audiovisive che spesso hanno una stretta relazione con la letteratura e che hanno contribuito a completare ed esplicitare il discorso portato avanti. Ma si è andati oltre, promuovendo già da qualche anno interessanti incontri centrati su visioni di film che hanno coperto diversi settori della produzione cinematografica attuale e del passato. Momenti molto interessanti, in tale ottica, hanno riguardato le proposte relative alla visione di opere cinematografiche tratte da importanti romanzi, che hanno consentito di ampliare la visione legata all’'aspetto più tradizionale della Biblioteca a media che si pongono come elementi più immediati di comunicazione e di conoscenza.

Mette conto a questo punto di riferire dell'’ultima importante esperienza, ultima in ordine di tempo ma non di importanza, attivata di recente; si tratta  dell’'adesione al Polo regionale delle biblioteche, una rete di biblioteche informatizzate che cooperano per la catalogazione partecipata e la fornitura di servizi; gli aspetti innovativi dell’'iniziativa, che si sta mettendo a punto in questi giorni, sono evidenti; Il  passo ha comportato notevoli difficoltà burocratiche, funzionali  e tecnologiche, superate le quali, siamo in grado di essere presenti in una realtà avanzata, in connessione, attraverso la rete,  con tutte le altre biblioteche appartenenti allo stesso gruppo e non solo, per scambiarsi informazioni, interagire con gli altri, comunicare, confrontare i cataloghi che sono appunto in rete per conoscere tutti i titoli biblioteca9biblioteca7che si hanno, offrendo un servizio efficace e efficiente.

Ho voluto parlare ancora brevemente della Biblioteca per sottolineare la sua importanza, accresciuta dal fatto di trovarsi in un piccolo comune e resa unica per la Storia e per le vicende del luogo dove si trova. Mi rendo conto, tuttavia, che in questi ultimi tempi, afflitta da ben altri accidenti politici e amministrativi, Carinola abbia tutt’altro a cui pensare e su cui arrovellarsi. Eppure la presenza della Biblioteca giunta al termine di una lunga gestazione può rappresentare un qualcosa di tangibile e concreto di cui Carinola si avvarrà per il futuro e che costituirà sempre un punto fermo a supporto, testimonianza e completamento della sua storia plurisecolare, da porgere e da far conoscere anche  attraverso la lettura e la consultazione di libri.


Percorso

CHI E' ONLINE

Abbiamo 1091 visitatori e nessun utente online

 

 

Statistiche Sito

Utenti
68
Articoli
6858
Visite agli articoli
10649642

GDPR e EU e-Privacy