Chiesa S.Sisto

Chiesa S.Sisto

Alle famiglie della comunità di Nocelleto

Avrei voluto salutarvi uno per uno prima di partire da Nocelleto e ringraziarvi tutti rer manifestarvi la mia gratitudine per quello che mi avete dato in questi 43 anni che sono stato con voi come guida spirituale di Nocelleto. Mi avete accolto come un fratello ed amico e per 43 anni siamo stati insieme, accomunati quasi nella gioia e nel dolore, nella  salute e anche nella malatttia. E quante cose mi avete insegnato con l'esempio della vostra vita attiva e 

Nuova Chiesa S.Sisto Nocelleto
Nuova Chiesa S.Sisto

attenta alle sofferenze degli altri e soprattutto mi avete fatto capire che il pane quotidiano bisogna guadagnarlo con sudore della propria fronte e con l'aiuto di Dio e non aspettarselo dalla carità degli altri Vi vedevo recarvi al lavoro di buon nattino e, ammirandovi, suonavo la campana e vi raccomandavo al Signore perché benedicesse il vostro lavoro, nella pace e nella serenità di vita. Con la collaborazione di tutti abbiamo realizzato nel paese cose da far invidia ad altre attenta alle comunità: Mano mano ho conosciuto che il vostro animo è veramente ben disposto verso ogni opera di bene. Abbiamo cominciato col riattare la nostra chiesa parrocchiale, quasi completamente distrutta dal furioso incendio del 1965 Assieme abbiamo lavorato per ristrutturare la diruta chiesa dell' Annunziata tanto cara e magnificata dagli anziani di Nocelleto; e il vescovo,Mons. Nogaro.benedicendola esclamò: hanno ragione i vostri padri,perché questa chiesa sarà,d'ora in avanti il piccolo Santuario mariano di Nocelleto. 

Col vostro aiuto e con il "lungimirante" accordo dei più abbiamo costruito la nuova chiesa S.Sisto,la nuova casa canonica, il campo sportivo con lo spazio per le necessarie opere di ministero. E così sono state rese possibili Funzioni Religiose che prima non si potevano svolgere nella inadeguata chiesa parrocchiale. Siamo normemente grati al Signore perché ci ha dato coraggio e forza per realizzare tutte queste cose.che ci invidiano. E il Signore ha benedetto questo paese suscitando anche 5 sacerdoti e cinque giovanette che hanno consacrato la loro vita nel servizio ai fratelli, prendendo i voti religiosi 

Stando in mezzo a voi.sono diventato uno di voi, ho cercato di esservi vicino sempre come fratello,amico di tutti, suggeritore, aiuto per ogni iniziativa a carattere culturale, sociale e promozionale, e così siamo cresciuti anche nella considerazione del Comune di Carinola e nella diocesi una parrocchia apprezzata e appetibile- 

In seguito alla malattia sono stato costretto a dimettermi per fare posto a forze più giovani dotate di altrettanto spirito di iniziativa. Volevo vivere a Nocelleto non da parroco perché ormai la mia famiglia è diventata questa comunità.Il Vescovo aveva pure accettato, ma gli avvenimenti che sono accaduti dopo hanno minato di più la già precaria salute, ho deciso di lasciare il paese e ritirarmi al mio paese natio. Vi porterò nel cuore tutti,sarò a voi vicino nella preghiera e nel ricordo. Nessuno potrà togliermi la gioia di essere stato uno di voi,e la stima che ci ha legati nella vita. 

Grazie del vostro affetto e dell'attenzioni che sempre avete avute per me


Percorso

Abbiamo 210 visitatori e nessun utente online

 

GDPR e EU e-Privacy

EVENTI

telethon.jpg